| categoria: salute, Senza categoria

Un italiano su due soffre di reflusso gastroesofageo

Un italiano su due soffre di reflusso gastroesofageo, cioe’ di ”bruciore di stomaco”, uno su dieci di cattiva digestione e mal di stomaco e quattro milioni di stipsi. Inoltre, osservando patologie piu’ gravi, il tumore del colon retto rappresenta la seconda causa di morte oncologica. Le malattie gastroenterologiche, spesso sottovalutate, oggi sono, quindi, tra le patologie piu’ diffuse, come dimostrano gli oltre 1.500.000 ricoveri che sono causati da loro ogni anno in Italia. Ma esiste un modo per ridurre, almeno in parte, la diffusione di queste malattie? Secondo i gastroenterologi dell’Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO), riuniti a Bologna per il 19* Congresso nazionale della malattie digestive insieme alle altre associazioni dedicate alle malattie digestive, la prevenzione passa attraverso buone abitudini a tavola, uno stile di vita attivo e controlli medici periodici. La ricerca scientifica degli ultimi dieci anni ha mostrato quanto siano dannosi un’alimentazione eccessiva e sbilanciata e uno stile di vita sedentario. Spiega Elisabetta Buscarini, presidente dell’Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO): ”In questi ultimi tempi si sente parlare frequentemente di regimi alimentari miracolosi ed estremi in grado tutelarci da ogni malattia e, nello stesso tempo, di restituirci una linea perfetta. In genere si tratta di operazioni commerciali piu’ o meno azzeccate che non hanno niente di scientifico e, talvolta, sono anche pericolose. Purtroppo, non esiste una ricetta miracolosa per correggere in poco tempo gli errori di anni. In realta’, bisogna sempre prendersi cura di se’ e seguire alcuni principi semplici: consumo moderato di carne rossa e alcol, varieta’ della dieta, tanta acqua e soprattutto movimento e attivita’ fisica”. Quali sono, quindi, le ”regole d’oro” contro un cattivo funzionamento dell’apparato digerente, oltre che contro malattie gravi come tumori e patologie dell’apparato cardiovascolari? ”Non fumare”. ”Mantenere il peso corporeo stabile nel tempo”, controllandolo periodicamente sempre sulla stessa bilancia, al mattino. ”Seguire una dieta equilibrata” con poco sale e tanti vegetali: almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura . ”Ridurre i cibi grassi” (burro, cibi fritti) carni rosse e i formaggi fermentati. ”Ridurre il piu’ possibile bibite zuccherate e cibi molto zuccherati” (snack, brioche etc). ”Ok a un bicchiere di vino ma non piu’ di uno al giorno”. ”Bere acqua in quantita appropriata”, almeno 1,5 litri perche’ aiuta il buon funzionamento dell’apparato digerente. E’ molto importante, infine, fare un’attivita’ fisica regolare (almeno 3/5 volte alla settimana), di intensita’ moderata (camminata veloce, bicicletta, nuoto, ecc), per almeno 30-60 minuti per volta.

Ti potrebbero interessare anche:

Scontro in Procura a Milano, la Boccassini è con Bruti e denuncia: "Proiettili dopo il processo...
Appello del CONI al Sindaco di Civitavecchia Cozzolino, ecco i limiti degli impianti sportivi
Farmaci, ancora diffidenza per gli equivalenti, indagine sui malati cronici
Tosse d'autunno e mal di pancia per 120mila italiani a settimana
Scandalo "piggate" a Londra, un libro imbarazza Cameron
Accusato di aver abusato della figlia, si suicida



wordpress stat