| categoria: gusto, turismo

Una pizza per l’estate, a Vico Equense sfida fra 19 maestri

Arriveranno da Piemonte, Emilia Romagna, Lazio e dalla Campania 19 tra i migliori pizzaioli per presentare le loro creazioni che faranno tendenza questa estate. Lunedi’ prossimo, 25 marzo a Vico Equense (Napoli), si potranno conoscere le linee di tendenza della pizza per la primavera/estate 2013. Ad annunciare l’iniziativa e’ Antimo Caputo, amministratore delegato del Molino Caputo, storico opificio campano che distribuisce i suoi prodotti in tutto il mondo. La cittadina della costiera sorrentina, cuore della ‘Food Valley’ campana ospitera’ un’iniziativa dal titolo ‘Una pizza per l’Estate’. A fare gli onori di casa ci sara’ il pluristellato chef Gennaro Esposito, visto che la manifestazione si terra’ presso la pizzeria storica O’ Saracino, sulla spiaggia della Marina d’Equa a Seiano. Protagonisti delle creazioni dei maestri pizzaioli saranno i prodotti di stagione. Le categorie di valutazione? Leggerezza, freschezza, territorialita’, genuinita’ e sapore. Questi i nomi che prenderanno parte alla manifestazione: Francesco Aiello, Claudio Bono, Maria Cacciali assieme al marito Felice Messina, Salvatore Di Matteo, Ernesto Fico, Giuseppe Giordano, Enrico Lombardi, Giovanni Mandara, Tommaso Palombo, Pasqualino Rossi, Salvatore Salvo, Gino Sorbillo, Ferdinado Vesi, Salvatore Vesi e i tre maestri della Pizza a Metro: Raimondo Cinque, Valentino Russo e l’omonimo Valentino Russo. I maestri pizzaioli non saranno in gara tra loro. Riuniti in 6 squadre, di tre elementi ciascuna con, in piu’, Enzo Picirillo, che realizzera’ le sue pizze fritte, proporranno quella che ritengono sara’ la pizza piu’ gettonata dell’estate. ”Abbiamo ideato questo format, che riproporremo ogni anno, di volta in volta in localita’ diverse, e anche nella versione autunnale – spiega Caputo – perche’ crediamo alla ricerca e all’importanza degli stimoli che questi eventi riescono a veicolare. Inoltre – conclude – ci piace pensare alla pizza come prodotto di qualita’, declinabile in maniera diversa anche in base alle stagioni”.

Ti potrebbero interessare anche:

In viaggio col Giro d'Italia, scoprire bellezza e tipicità
Ricostruito l'albero genealogico della pasta
Dieci giorni di gelati al Pincio. Al festival c'è anche il gusto Acea
Ristorazione: Trapani sfida colossi Usa con Briscola-Pizza
Notte della Taranta blindata dopo Barcellona: strade chiuse e dispositivi hi-tech
La vendemmia piace urbana, per la prima volta a Via Condotti



wordpress stat