| categoria: In breve, Molise, Senza categoria

Termini Imerese, Di Risio ci riprova?

Ha problemi in casa ma prova (o forse proprio per questo) a investire fuori per crescere. Insomma Di Risio ci riprova. Ha incassato le critiche e ha saputo restare in silenzio, continuando a lavorare all’accordo. Ora la Dr Motor sarebbe pronta a tornare alla carica per rilevare lo stabilimento di Termini Imerese. L’indiscrezione è apparsa ieri su ‘Blog.Sicilia’ che riprende la proposta fatta dal governo siciliano sulle ipotesi di reindustrializzazione dell’ex stabilimento Fiat. “Giovedì prossimo – si legge sul portale – l’assessore regionale alle Attività produttive Linda Vancheri incontrerà Massimo Di Riso il patron della casa automobilistica molisana Dr Motor”. Dunque Dr ci riprova. Alla fine del 2012, il progetto molisano di rilancio era stato bocciato dal ministero dello Sviluppo economico perché in ritardo di sei mesi sulla tabella di marcia. Ma ora la Casa d’auto di Macchia, come già detto mesi fa, “potrebbe rientrare nella partita attraverso l’azienda cinese Chery, di proprietà statale, che produce 600mila auto l’anno ed è il settimo produttore di auto in Cina”, nonché storico partner Dr. Ma sull’affare riprendono le polemiche. I sindacati hanno attaccato il neo governatore siciliano Crocetta perché, “la proposta di un ritorno di Dr Motor è poco credibile” – spiega Roberto Mastrosimone segretario regionale Fiom Cgil che prosegue – Tutti conosciamo i problemi finanziari della Casa molisana. Nelle precedenti trattative Dr Motor era stata dichiarata non idonea. Ma la Regione non ha soluzioni concrete in mano e allora sceglie di ricontattare Di Risio”. Ma in ballo c’è il futuro delle maestranze. Anche perché, termina Mastrosimone, “il 31 dicembre prossimo scade la cassa integrazione per tutti gli operai, quindi si deve agire subito”.

Ti potrebbero interessare anche:

Arriva il subcommissario governativo, Zingaretti attento. Sarà un manager lombardo
Ue, oltre la metà dei parlamentari europei ha altre entrate
Australia, arrestata la madre degli otto bambini uccisi
Caos sciopero, passeggeri della Metro in rivolta occupano un convoglio e lo fanno ripartire
Che ipocrisia, il problema della Rai non è quello della bestemmia in diretta
Tim taglia 7.500 posti, previste anche 2.000 assunzioni



wordpress stat