| categoria: politica

GRILLEIDE/ Il custode “vestito” da Beppe depista i giornalisti


Per lasciare la sua villa di Marina di Bibbona indisturbato, depistando fotografi e giornalisti, Beppe Grillo ha usato oggi uno stratagemma. Nel primo pomeriggio, riferisce la Nazione on line, un’automobile seguita da altre due vetture ha lasciato la villa di Marina di Bibbona con a bordo un uomo incappucciato nell’ormai consueto giubbotto blu. L’attenzione di tutti quelli appostati all’esterno dell’abitazione si è concentrata sull’incappucciato, che si è poi rivelato non essere Grillo, ma il custode della villa. Il leader del Movimento 5 stelle è così riuscito ad allontanarsi indisturbato dalla villa. Dopo circa un quarto d’ora il custode è tornato a piedi e ha raccontato come era avvenuto il depistaggio.
“Venerdì partirà la comunicazione per le modalità di voto per il Presidente della Repubblica”. Lo rende noto su Facebook, Eleonora Bechis, parlamentare del M5S, a proposito della consultazione online con cui il Movimento sceglierà il proprio candidato al Quirinale. “Oggi io, Massimo Artini, Nicola Bianchi e Cristian Iannuzzi, siamo andati in missione dal Casaleggio – racconta Bechis – come delegazione del gruppo interno internet per illustrare quali fossero le nostre esigenze come parlamentari”. Il cofondatore del M5S “si è mostrato ben disposto ad accogliere e vagliare alcune delle nostre proposte e ha lasciato carta bianca su altre”. Bechis ricorda infine che per partecipare alla consultazione sul Presidente della Repubblica bisognerà essere iscritti al M5S e certificare l’iscrizione con l’invio di un documento d’identità.

Ti potrebbero interessare anche:

Alla Camera finalmente si pensa a come ridurre i costi
Renzi scalda i muscoli e incalza il governo, ora volti pagina
"Il cav perseguitato come gli ebrei". E il vice presidente della Lombardia Mantovani scivo...
Duello sul Colle, Renzi frena il Cavaliere: non dai tu le carte
Rai, in arrivo le nomine: Ercolani verso Raiuno
Salvini contestato a Tivoli, replica dal palco: “Mi fate tenerezza, con il lavoro non c’entrate null...



wordpress stat