| categoria: Dall'interno, Senza categoria

INDICE DI GRADIMENTO/ Il sindaco più amato? E’ Paolo Perrone, di Lecce

Paolo Perrone

Piccola rivoluzione anche nell’indice di gradimento dei sindaci, dove anche questa volta (dopo De Magistris a Napoli lo scorso anno) si impone un primo cittadino del Sud: a svettare infatti e’ Paolo Perrone, primo cittadino di Lecce, seguito da Mario Lucini (Como) e dall’onnipresente Vincenzo De Luca (Salerno). Questo almeno a stare al verdetto, relativo al secondo semestre del 2012, della 18/ma edizione dell’indagine di Monitorcitta’ di Datamonitor, che monitora la percentuale di gradimento dei cittadini per i propri sindaci. Lo studio ha quantificato anche l’apprezzamento per la qualita’ dei servizi dove, ancora una volta, si impongono le citta’ del Nord, in questa edizione con Bolzano e Trento. Perrone, eletto per il centrodestra e al suo secondo mandato, e’ apprezzato dal 64,2% dei suoi concittadini, e ha guadagnato rispetto al primo semestre 2012 il 4,4%. Lucini (centrosinistra, eletto a maggio scorso), ha conseguito un gradimento del 63,8%; sale poi dello 0,5% Vincenzo De Luca (centrosinistra), arrivando a quota 63,5%. Lo studio, ricordano gli autori della ricerca, prende in esame il gradimento dei sindaci che riescono a ottenere piu’ del 55% di gradimento da parte dei cittadini. Sui 110 comuni capoluogo monitorali sono 49 in quest’edizione quelli che sono riusciti a entrare nella ‘top 55%’ (erano 45 nell’edizione precedente). Al quarto posto della classifica dei sindaci troviamo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (centrosinistra), con il 63%, e, in leggera flessione, Graziano Delrio di Reggio Emilia (centrosinistra), con il 64,1% (-1,3%). In sesta posizione il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, eletto a maggio dell’anno scorso, che incassa il 62,5% di gradimento. Un particolare rilievo viene dato alle citta’ metropolitane, dove svetta il +5% del sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che sale al 61,2% (10/mo), il +4,8% del primo cittadino di Genova Marco Doria (14/mo), forte del 60,7%, il calo del 5,6% del sindaco di Napoli Luigi De Magistris (19/mo con il 59,6%), il -1,8% di Fassino a Torino (20/mo con il 59,2%), il -2,3% di Matteo Renzi a Firenze (39/mo al 56,1%) e la flessione del 5,2% di Massimo Zedda a Cagliari (47/mo con il 55,2%). L’ambito della qualita’ dei servizi vede ai primi due posti Bolzano e Trento (rispettivamente con il 76,9 e il 69,9% di gradimento), seguite da Reggio Emilia con il 66,1%. Piu’ distanziate troviamo Belluno con il 63,9%, Pordenone (62,5%), Verbania (61,2%), Udine (59,6%), Biella (59,4%), Sondrio (59,1%) e Aosta (58,7%). Con la sola eccezione di Siena (15/ma con il 57,9%), i primi 20 posti della classifica sono occupati da citta’ del Nord. Nella top ten dei sindaci di Datamonitor, 7 risultano eletti nel centrosinistra, che ne acquisisce 37 su 49. La classifica dei sindaci over 55% ne conta 29 del Nord (erano 22 nel primo semestre 2012), 7 del Centro (-3) e 13 del Sud (-1). Nessuna donna sindaco, viene sottolineato, e’ presente nella classifica.

Ti potrebbero interessare anche:

Test Medicina addio: Giannini, entro luglio nuove regole
SCUOLA/ E' salasso per libri e corredo: per le famiglie oltre mille euro a figlio
FOTOCHOC/ Donne yazidi e cristiane vendute al mercato come bestie
Povertà in Italia: i minori i più colpiti.
M5s, Di Maio candidato premier: 'Ora uniti'
Viterbo, ucciso nel suo negozio in un tentativo di rapina



wordpress stat