| categoria: sanità, Senza categoria

All’ospedale di Cremona giro di vite sulla pausa-caffè

”Durante l’orario di lavoro, lo svolgimento di eventuali altre attivita’ che rispondano ad esigenze personali deve avvenire ‘fuori timbratura’, previa autorizzazione del responsabile”. Lo stabiliscono le ‘Indicazioni attinenti ai doveri di comportamento del personale dipendente’ dell’Ospedale maggiore di Cremona. La circolare, illustrata oggi impone in particolare una stretta sulla pause-caffe’ che, ”al di fuori dei casi garantiti dalle vigenti disposizioni normative e contrattuali, non possono prescindere da quanto sopra ricordato e, pertanto, sono rimesse al buon senso per quanto riguarda la durata e la frequenza”. Si fa poi chiarezza sugli straordinari: ”Devono essere autorizzati e motivati dal responsabile, che e’ tenuto a consentire solo quelli valutati e ritenuti tali. Vale a dire, il lavoro supplementare che ragionevolmente si e’ reso necessario per il completamento dei compiti assegnati”. Per evitare abusi, i dipendenti sono tenuti a effettuare la timbratura presso il terminale installato nella struttura in cui prestano servizio. A tale scopo verra’ disattivata la funzionalita’ di timbratura presso i vari terminali da lunedi’ prossimo. I responsabili del personale ”sono, naturalmente, invitati a vigilare sul rispetto di queste indicazioni e ad attivare, in caso di loro mancato rispetto, le eventuali sanzioni disciplinari”.

Ti potrebbero interessare anche:

Niente soldi, per lo sceicco fumata nera. Salta la trattativa e la Roma volta pagina
La corsa è molto più efficace della camminata per la perdita di peso
In Italia madri sempre più anziane, calano aborti e cesarei
Giallo a Rozzano, scompare a 16 anni. La sorellina fu uccisa in una strage nel 2003
SANITÀ: 50% MACCHINARI OBSOLETO, RISCHIO RITARDI DIAGNOSI
Malta non fa sbarcare i 49 migranti. Appello del Papa



wordpress stat