| categoria: politica

Renzi: stiamo perdendo tempo

“Stiamo vivendo una situazione politico istituzionale in cui stiamo perdendo tempo”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Matteo Renzi intervenendo alle celebrazioni per i 120 anni della Camera del Lavoro di Firenze e questo “mentre il mondo ci chiede di correre a velocità doppia”. Renzi ha quindi fatto l’esempio delle amministrazioni locali: “Noi sindaci sappiamo bene quanto stiamo soffrendo per il patto di stupidità-stabilità”, ha aggiunto. “La politica che non sa correre – ha proseguito – produce soluzioni che non riesce a concretizzare”. Per il primo cittadino di Firenze questo è un problema anche per le imprese perché “il tempo è scaduto, tante imprese sono sull’orlo della fine”. Secondo Renzi serve “credibilità politica e risposte sui temi del lavoro o rischiamo di perdere la strada per tornare a casa: ormai bisogna prendere atto che la clessidra e agli sgoccioli”. Parlando dei temi del lavoro e delle difficoltà delle imprese il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha sottolineato nel corso del suo intervento alla Camera del Lavoro di non sapere “quale sia la soluzione per il futuro, ma serve credibilità politico-istituzionale o rischiamo di perdere la strada per tornare a casa”.Occorre mettere al centro delle politiche l’articolo 1 della Costituzione “anche in forme più dinamiche” perché la Repubblica democratica fondata sul lavoro oggi rischia di essere affondata dalle rendite o bloccata dal lavorio di chi pensa di potersi permettere altri ritardi”. Lo ha detto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, nel corso del suo saluto alla manifestazione organizzata dalla Camera del Lavoro di Firenze, alla quale partecipa anche la leader nazionale della Cgil, Susanna Camusso. Per Renzi “anche il tanto odiato ‘new labour’ aveva quella parola, lavoro, al centro del suo programma”. Per il primo cittadino di Firenze occorre “guardare al futuro non solo con gli occhi dei reduci e della nostalgia, ma anche con gli occhi dei pionieri”. Mentre saliva sul palco la moderatrice del sindacato ha scherzato con lui dicendo che dalla trasmissione ‘Amici’ di Maria De Filippi, oggi Renzi è “tra i compagni e le compagne”. Renzi ha accettato lo scherzo sottolineando come si era messo “il golfino alla Marchionne” e poi nel corso del suo intervento ha quindi citato anche Mike Bongiorno, “il tempo è scaduto come avrebbe detto Mike, da Mike Bongiorno ad Amici – ha concluso sorridendo – i miei riferimenti culturali”.

Ti potrebbero interessare anche:

Ok sottosegretari, per Pd e Pdl day after tra malumori a accuse
Berlusconi: nel 2014 vinceremo, sarà nuovo 1994
Renzi "proroga" Napolitano. Un altro anno al Colle?
Prima condanna per Nicola Cosentino, 4 anni di carcere per corruzione
Caso rifiuti a Napoli, De Luca contro tutti: Grasso si vergogni
De Luca: "Non si comprendono le ragioni di un'apertura generalizzata"



wordpress stat