| categoria: attualità

Si è spenta Margaret Thatcher, unica donna Primo ministro in Gran Bretagna

Londra - L'ex Primo ministro britannico Margaret Thacher si è spenta a 87 anni

Cameron: “Abbiamo perso un grande leader”. La regina ha appreso la notizia “con tristezza”
Margaret Thatcher si e’ spenta questa mattina nella sua suite all’Hotel Ritz, nel centro di Londra. Secondo la volontà dell’ex Primo ministro britannico ci saranno esequie solenni ma non sara’ un funerale di Stato. Lo ha reso noto Downing Street chiarendo che formalmente avranno la stessa rilevanza attribuita alla Regina Madre e a Lady Diana. ”E’ con grande dolore che apprendiamo la notizia della morte di Margaret Thatcher”. Ha detto il premier conservatore britannico David Cameron, ”abbiamo perso un grande leader, un grande primo ministro, un grande cittadino britannico”, ha aggiunto e che – secondo quanto reso noto dai media britannici che citano il suo portavoce – ha sospeso il viaggio che sta realizzando in Europa. Il primo ministro aveva iniziato oggi il tour europeo in Spagna, Francia e Germania, voluto per sostenere le ragioni di Londra per una riforma dell’Unione europea. Cameron aveva in programma oggi incontri a Madrid con il premier spagnolo Mariano Rajoy, e in serata una cena di lavoro a Parigi con il presidente francese Francois Hollande. Nel corso della settimana il premier britannico avrebbe dovuto incontrare anche la cancelliera tedesca Angela Merkel. La regina Elisabetta ha appreso con tristezza la notizia della morte della Baronessa Thatcher e inviera’ un messaggio privato alla famiglia.

Margaret Thatcher era malata da tempo. Aveva interrotto le sue attivita’ pubbliche nel 2002, dopo aver subito una serie di piccoli ictus. Poi la battaglia con la sua mente, provata da una forma di demenza senile. Fu sua figlia Carol a rivelarlo. Una sofferenza diventata poi il tema di un film del 2011, ‘The Iron Lady’, diretto da Phyllida Lloyd, in cui Maryl Streep ha interpretato la dolorosa trasfigurazione di Margaret Thatcher provata dalla malattia, vincendo l’Oscar.

La storia della “Lady di Ferro” Nata Margaret Hilda Benson, figlia di un onesto ma umile droghiere di campagna, la baronessa Thatcher, dimostro’ un’incrollabile determinazione scalando prima il bastione maschilista del partito Conservatore e poi guidando con il pugno di ferro il Regno Unito. Da subito con il suo piglio decisionista tento’ di far dimenticare il suo essere donna: con un lungo e durissimo braccio di ferro interno scontrandosi con il sindacato dei minatori di Arthur Scargill (1984-1985) e sul fronte esterno recuperando l’orgoglio nazionale della gloriosa ‘Britannia’, appannato, prima del suo arrivo a Downing Street, dalla tragica spedizione di Suez nel 1956, reagendo all’invasione delle Falkland ordinata dalla giunta militare argentina nel 1982. Il trionfo, a caro prezzo, della Falkland ful la spinta propulsiva su cui costrui’ il suo trionfo fino al tradimento interno e alla sua caduta nel 1990 per la fronda guidata da Michael Heseltine. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Imperia, archiviata l'inchiesta su Scajola
Quasi tre milioni e mezzi di italiani al voto nelle circoscrizioni estere
La salute costa, molti italiani chiedono un prestito per pagarsi le cure
EFFETTO TG2/ Lampedusa, rimossi i dirigenti del centro. Ue minaccia stop aiuti all'Italia
Mozziconi e gomme, scatta la maxi multa per chi li getta a terra
Il "caso Svizzera", Maroni: Lombardia pronta a contromisure



wordpress stat