| categoria: Roma e Lazio

Case occupate, Alemanno scrive a prefetto e questore: “Sgomberi immediati”

Il sindaco Gianni Alemanno ha scritto al prefetto e al questore per l'occupazione delle case

Case occupate abusivamente. E’ il tema per cui il sindaco Gianni Alemanno – preoccupato per il dilagare di questi comportamenti illegali da parte di alcuni movimenti – ha scritto al prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro e al questore Fulvio della Rocca, avvenute negli ultimi giorni. «Come noto, nei giorni scorsi sono state effettuate da parte dei ‘movimenti di lotta per il diritto all’abitazione’ – scrive Alemanno – le occupazioni dei seguenti edifici pubblici: due immobili in via Tiburtina (ex Atac), un immobile a Forte Tiburtino, un altro a San Basilio, alla Garbatella in Piazza Pericle, in via Appia, in via Chiodelli, al Collatino, in Piazza Ippolito Nievo e a Ponte di Nona nei nuovi complessi residenziali in Via Valentino Cerruti. Nel condannare fermamente tali illegali modalità di richiamare l’attenzione sulla questione dell’emergenza casa, sono a richiederVi un incontro urgentissimo, per individuare e concordare una soluzione a questo problema, al fine di ripristinare la legalità e ristabilire il rispetto delle regole con sgomberi immediati dei predetti immobili».

E, ancora, il sindaco sottolinea nello scritto, «Ritengo, infatti, che affrontare la questione dell’emergenza abitativa attraverso l’occupazione degli immobili, non aiuta nessuno e soprattutto non tutela le fasce più deboli o più disagiate. Roma Capitale, che ha già messo in campo tutte le possibilità per reperire fondi per dare un nuovo impulso all’edilizia economica e popolare è disponibile, in modo serio ed equilibrato, ad affrontare tale delicatissima tematica e ad andare incontro alle legittime aspettative e necessità di coloro che non hanno un’abitazione, ma solo ed esclusivamente nel rispetto della legalità».

E’ per questo motivo, prosegue Alemanno, «che ritengo opportuno un’autorevole azione congiunta interistituzionale, affinché, attraverso l’immediata attivazione degli sgomberi, si possa ristabilire la piena e legittima fruibilità dei pubblici immobili e si persegua – conclude -il comune obiettivo di individuare le soluzioni più adeguate per prevenire e fronteggiare tali occupazioni che destano un elevato allarme sociale». Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Obama a Roma, mille agenti e Colosseo chiuso per un giorno
VENERDI'NERO/ Stop alle targhe dispari e quattro ore di sciopero Atac. Sarà il caos
Addio concertone di capodanno, nè in centro nè in periferia. E niente mini-eventi
Un altro bus i fiamme. Va a fuoco l'Atac e sappiamo perché
Rifiuti, di nuovo a un passo dall'emergenza?
Massacrata in metro dalla baby rom: rapina choc sulla linea A



wordpress stat