| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Il Prefetto: Roma-Lazio mai piu’ di notte

“Ho già scritto alla Lega perché i prossimi derby tra Roma e Lazio vengano disputati di pomeriggio per questioni di sicurezza. In caso contrario mi riservo di decidere, non è più tollerabile che ad ogni derby nella Capitale debbano puntualmente verificarsi incidenti”. Lo ha detto il Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro.”Chiederò di optare per il pomeriggio anche in caso di una finale di Coppa Italia disputata tra Roma e Lazio il prossimo maggio – ha proseguito il Prefetto – . In passato per due volte ho fatto anticipare la partita. Poi mi era stato nuovamente chiesto di disputarla di sera, ma vedo che anche ieri ci sono stati incidenti e quindi per il prossimo campionato i derby saranno di pomeriggio per motivi di sicurezza. Ormai è l’unico tipo di partita in cui ci sono sempre e comunque incidenti”.

Per i quattro ultrà arrestati ieri a seguito degli scontri in occasione del derby Roma Lazio, alcuni dei quali con precedenti specifici, il questore di Roma Fulvio della Rocca ha disposto il Daspo, il divieto di assistere alle manifestazioni sportive per 5 anni, il massimo previsto dalla normativa. E’ quanto si legge in un comunicato della questura. La Digos e la Polizia Scientifica, sin dalla serata di ieri, stanno esaminando i filmati a disposizione per individuare gli altri ultrà che hanno partecipato agli scontri. Sono quattro le persone arrestate dalla polizia a seguito degli scontri all’esterno dell’Olimpico in occasione del derby Roma-Lazio. Si tratta di giovani romani tra i 24 e i 27 anni e con precedenti di polizia, due dei quali con un daspo scaduto recentemente. Per tutti è stato disposto un daspo per la durata di cinque anni. Sono otto invece le persone accoltellate, ma per fortuna ferite lievemente. Un quinto tifoso è stato denunciato per detenzione di droga. Durante i servizi preventivi, disposti dalla Questura all’esterno dell’impianto, sono stati rinvenuti e sequestrati una trentina di oggetti atti ad offendere, tra cui coltelli, cacciavite e manici di piccone, oltre a dieci bastoni e un’ascia, sequestrati da personale di Roma Capitale: tutto materiale accuratamente nascosto nei pressi dello stadio.

Ti potrebbero interessare anche:

Colpo di coda della Polverini, svuotata la bacheca dei regali istituzionali
Terremerse, la relazione di Errani "dolorosamente omissiva"
MAFIAROMA/ Buzzi scrive a Marino, non sono un mafioso
NCD alza la posta sule riforme e avverte Renzi, rischi grosso
Campidoglio, Raggi ha deciso: arriva assessorato ai lavori pubblici
Ma gli ambulanti, dove li metto?



wordpress stat