| categoria: In breve, Senza categoria

La Procura di Bari chiede nuovamente l’arresto dell’ex senatore Tedesco

La Procura di Bari ha chiesto nuovamente l’arresto dell’ex senatore Alberto Tedesco. Il procuratore aggiunto Lino Giorgio Bruno, ormai unico titolare dell’inchiesta sul presunto malaffare nella sanita’ in Puglia tra il 2005 e il 2009, quando Tedesco era assessore regionale alle politiche della salute, ha impugnato dinanzi al Riesame il provvedimento con cui il 27 marzo scorso il gip del tribunale di Bari, Antonio Diella, aveva revocato gli arresti domiciliari per l’uomo politico. Il giudice ritenne che le esigenze cautelari fossero venute meno. L’ex senatore del Pd (poi passato nel Gruppo Misto) era stato arrestato il 15 marzo quando, con la decadenza dell’immunita’ parlamentare, si era visto notificare due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari. Nel febbraio 2011 Tedesco fu destinatario di una prima misura cautelare (mai eseguita perche’ respinta dal Senato) per i reati di concussione, abuso d’ufficio, turbativa d’asta, corruzione e falso.

Ti potrebbero interessare anche:

La diffusione della psoriasi è associata a diverse malattie
MUSICA/ Un euro di risarcimento per i fan di Michael Jackson
Fori pedonalizzati, adesso indaga la Procura
NO EXPO/ Nel movimento "prime riflessioni": niente da guadagnare
FERRARA/ Inferno al poligono di tiro, tre morti. Tre gli indagati
Capodanno blindato a Roma: zone rosse, droni e cecchini. Fine anno al tempo dell'Isis



wordpress stat