| categoria: sanità, Senza categoria

Malpractice e rischio clinico, un corso per imparare a gestirli

Al via il programma formativo sul Risk management in sanità promosso dall’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari (ALTEMS), in collaborazione con le Facoltà di Economia e di Medicina dell’Università Cattolica. Iscrizioni entro il 26 aprile. Il tema della “malpractice” e della gestione del rischio in medicina esploso negli USA alla fine degli anni Novanta con la pubblicazione del rapporto dell’Institute of Medicine (IOM) “To err is human: building a safer health system” è un argomento sempre più rilevante nell’ambito della sanità sia per gli effetti negativi in termini di “errori” sui pazienti sia per le ricadute organizzative, medico legali e assicurative sulle strutture sanitarie.E’ ormai indispensabile da parte degli operatori sanitari conoscere il tema e gli strumenti utili alla gestione del rischio clinico per applicarli nella gestione quotidiana sia delle organizzazioni sanitarie che della pratica clinica. In Italia ormai da diversi anni, sono state avviate molteplici iniziative rivolte al miglioramento della qualità assistenziale e alla diffusione della cultura della sicurezza. In questo, un ruolo di primo piano è stato svolto dal Ministero della Salute che ha avviato gruppi di lavoro ed eventi formativi, con l’obiettivo di diffondere la cultura del “Clinical Risk Management” all’interno delle organizzazioni sanitarie italiane.

A riprova di quanto tali tematiche siano diventate ormai fondamentali per le organizzazioni sanitarie, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, su iniziativa dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari (ALTEMS), ha avviato per l’anno accademico 2012/2013 la VI edizione del Corso di Perfezionamento dal titolo “Risk Management: decisioni, errori e tecnologia in medicina”. Il corso nasce dall’esperienza maturata dal Policlinico Universitario “A. Gemelli” a partire dal 2004, con l’avvio di un programma di gestione del rischio che, nel dicembre del 2006, è risultato vincitore del Premio Regionale all’Eccellenza in Sanità della Regione Lazio.

L’obiettivo del corso è quello di fornire le nozioni generali sul tema del risk management in sanità e gli strumenti pratici-applicativi per l’avvio e la gestione di un programma integrato di Risk Management che tenga conto dei diversi aspetti clinici, organizzativi, medico legali e assicurativi. Sono previsti moduli didattici interamente dedicati alle tematiche della leadership, del team working e degli aspetti comunicativi legati alla sicurezza dei pazienti, dimensioni ormai imprescindibili per chi opera in sanità o si accinge a “coordinare” organizzazioni complesse come quelle sanitarie.

Ti potrebbero interessare anche:

MALTEMPO/ De Corato, a Milano straripano i tombini trascurati
Salvini a Roma a teatro con Casapound," La città merita di meglio di Marino"
Ministero, ora più facile curare i pazienti fuori regione
Addio a siringhe e cerotti pagati a peso d'oro, con nuovi prezzi Anac risparmi tra 15 e 20%
E se Bersani e i dissidenti scaricassero Renzi (prima di essere scaricati) ?
Las Vegas, spari nella zona dei casinò: 20 morti e 100 feriti. Ucciso l'attentatore



wordpress stat