| categoria: editoriale, Senza categoria

Quirinale, c’è bisogno di un padre nobile, autorevole, carismatico. O di una madre?

Siamo alla stretta finale, tra pochi giorni si comincia. Tanti nomi, tante ambizioni. Stiamo parlando di ciò che serve al Paese o di ciò che serve ad alcuni potenti/potentati politici? A parole non ci sono dubbi, nella bieca e brutale realtà della politica il confronto, la trattativa, il mercato sono legati a parametri di interesse, diversi ma sempre di interesse. L’Italia ha bisogno di uno zio saccente e arrogante come Giuliano Amato, competente forse ma non rappresentativo? Di Amato si ricorda il prelievo forzoso nei conti correnti effettuato in una notte quando era premier e quindi potrebbe risultare non gradito agli elettori del Centrodestra. Il dottor Sottile, inoltre, è un laico e dopo sette anni del primo comunista al Quirinale sarebbe forse meglio un cattolico alla presidenza della Repubblica. Non ha appeal, la gente non lo sente, non lo ama. Ha sempre rappresentato il potere, la politica. Occupa troppe poltrone e gode di troppi privilegi. No, l’Italia non ha bisogno di uno zio del genere. C’è bisogno di un nonno? Franco Marini lo è anche di aspetto e di età anagrafica. E’ gettonatissimo, l’ex presidente del Senato. ma possiamo permettercelo? Ha il carisma, l’autorevolezza, la stima, l’energia necessaria? Nato a San Pio delle Camere il 9 aprile 1933, è stato segretario generale della CISL, presidente del Senato, ministro del Lavoro, segretario del Partito Popolare Italiano e parlamentare europeo. Un moderato, amico e compaesano di Gianni Letta. Una garanzia? Forse. Ma anche la lucidità ha la sua importanza, il suo peso. Le amnesie di Marini non sono solo un fatto politico, sono anche un aspetto comportamentale. Ce lo possiamo permettere? Al Colle serve un padrino, un padre nobile ed autorevole, carismatico, rassicurante ma capace di incutere un giustificato timore e rispetto. Su piazza non ce ne sono molti, magari hanno ragione quelli di Cinque Stelle. E se fosse una madre nobile, una donna di carattere e ragionevolmente fuori dai giochi di potere?

Ti potrebbero interessare anche:

PUNTI DI VISTA/ Giu', nella Napoli che non si vede
MILANO/ Aggressione a picconate, Lega in piazza ma il quartiere la contesta
Roma come Napoli, le pressioni di Cerroni su Realacci (ex Lega Ambiente)
Sanità, 9,2% incidenza della spesa sul Pil, molto inferiore a quella americana
FISCO/ Il governo blocca la clausola di salvaguardia per l'aumento delle accise
Matteo anti-Renzi pronto alla fase-2. Svolta a Pontida



wordpress stat