| categoria: Roma e Lazio

Campidoglio, negato accesso agli atti al Movimento 5Stelle

Roma - Il candidato a sindaco M5Stelle De Vito

Vendita Acea. La municipalizzata che fornisce ai romani acqua ed energia verrebbe venduta quando le proprie azioni valgono 4,8 euro a fronte di valutazioni che nel passato hanno toccato i 13 euro

Accesso agli atti amministrativi negato al movimento 5Stelle in Campidoglio. Lo rivela il candidato a sindaco di Roma De Vito.”Abbiamo chiesto l’accesso agli atti riguardanti i contratti derivati, che ci e’ stata negata dal commissario (del Comune di Roma, ndr) per difetto di interesse. Chiediamo di poter aver accesso alla contabilita’ nell’interesse dei romani che devono pagare i debiti prodotti da altri. Alemanno tiri fuori dal cassetto i documenti che stiamo chiedendo”. Cosi’ in un’intervista pubblicata sul blog nazionale di Beppe Grillo il candidato a sindaco di Roma del Movimento 5 Stelle Marcello De Vito, rilanciata su Facebook. Su Acea, municipalizzata di acqua ed elettricita’ di cui si e’ svolta ieri l’assemblea, De Vito ha detto: ”Alemanno sta svendendo l’ultimo gioiello di Roma, contrariamente alla volonta’ popolare che si e’ espressa sul referendum sull’acqua pubblica. Non possiamo, inoltre, non rilevare la strana coincidenza di una societa’ che viene venduta quando le proprie azioni valgono 4,8 euro a fronte di valutazioni che nel passato hanno toccato i 13 euro”. ”Anziche’ ricorrere ai grandi appalti, bisogna procedere con i piccoli appalti – ha detto ancora De Vito -.

Far lavorare le piccole e medie imprese ridotte sul lastrico tanto dai mancati pagamenti da parte delle amministrazione pubblica, quanto dalla chiusura da parte delle banche per l’accesso al credito”. L’avvocato 38/enne candidato M5S attacca il sindaco uscente anche sulla sicurezza. ”Alemanno che aveva fatto della sicurezza la sua bandiera, ha miseramente fallito. Il dato del -14% di reati non e’ realistico, perche’ si riferisce alla diminuzione di querele – dice De Vito -. Cio’ vuol dire che il cittadino ha rinunciato a chiedere giustizia: una bella sconfitta!! Inoltre, e’ necessario ripensare il sistema sicurezza nella citta’, istituendo un numero unico per il coordinamento delle Forze di Polizia e la razionalizzazione dei commissariati anormalmente distribuiti sul territorio, per dare maggiore sicurezza ai romani”. Infine il sistema dei trasporti a Roma. ”Dobbiamo rivederlo completamente. 390 mila automobili girano contemporaneamente nell’orario di punta – dice il candidato sindaco di 5 Stelle -. Va introdotto un piano per la mobilita’, punteremo su metropolitane, trambus e il potenziamento dei mezzi pubblici, con l’introduzione di aree pedonali”. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Marino ai tassisti: "Segnalateci gli autisti abusivi"
Atac, la sosta sulle strisce blu si paga con un click
PISANA/ Presto attivo il Collegio dei revisori dei conti: vigilerà sulla contabilità regionale
Bertolaso, affrontare il debito come "emergenza" con costi standard e spending review
Regionarie M5S Lazio: ecco i nomi. Oggi gli attivisti votano online
Rifiuti, a Roma si punta a zero cassonetti stradali nel 2021



wordpress stat