banner speciale sanremo 2020
| categoria: turismo

Firenze, visite guidate alla scoperta dei quartieri e dei gonfaloni

Visite guidate alla scoperta dei quartieri e ai gonfaloni storici di Firenze. L’11 e il 25 maggio, da un’idea di Mario Carniani e a cura del Centro Guide Turismo, ci sara’ l’occasione di conoscere e approfondire uno degli aspetti piu’ significativi della storia di Firenze. Dopo la cacciata nel 1343 di Gualtieri di Brienne, detto il Duca d’Atene, Firenze venne divisa in Quartieri: San Giovanni, Santa Croce, Santa Maria Novella e Santo Spirito. Per agevolare l’amministrazione della citta’ ogni quartiere fu suddiviso in quattro Gonfaloni, che portarono cosi’ al superamento degli antichi Sestrieri del tempo di Dante. Nel quartiere di San Giovanni vi erano i gonfaloni del Lion d’Oro, il Drago, il Vaio e le Chiavi; in quello di Santa Croce il Carro, il Bue, le Ruote ed il Lion Nero; Santa Maria Novella aveva i gonfaloni della Vipera, il Lion Rosso, il Lion Bianco e l’Unicorno; il quartiere di Santo Spirito il Nicchio, la Ferza, la Scala e il Drago. Ancora oggi possiamo vedere i simboli dei Quartieri e dei Gonfaloni raffigurati nel soffitto del salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, nel Cortile del Bargello, nell’atrio del Palazzo Spini-Feroni, all’interno del palazzo dell’Arte della lana e nei vessilli che sventolano nella sfilata del Corteo Storico in occasione delle partite di Calcio Fiorentino (detto anche in Livrea) per i festeggiamenti del santo Patrono, dove i Verdi di San Giovanni, gli Azzurri di Santa Croce, i Rossi di Santa maria Novella ed i Bianchi di Santo Spirito riaccendono gli animi dei fiorentino mostrando l’ardimento, la forza combattiva e l’attaccamento ai propri colori di parte.

Ti potrebbero interessare anche:

Arriva la neve, parte in anticipo la stagione sciistica
Forte dei Marmi compie cent’anni
"Calici di stelle" torna ad agosto in Puglia
Mali: ritorno a Timbuktu, porta del Sahara riapre a turismo
Milano prima meta turistica italiana
La grande bellezza di Zanzibar tra maree e spiagge deserte



wordpress stat