| categoria: Dall'interno

Fratello sparatore Palazzo Chigi: “Chiediamo scusa a cittadini e famiglie carabinieri”

Roma - Piazza Colonna dopo gli spari davanti Palazzo Chigi

“Non so cosa gli sia successo, chiediamo scusa alla cittadinanza e alle famiglie dei carabinieri”. “Mio fratello non è uno squilibrato – ha detto Arcangelo Preiti (fratello dello sparatore) a Tgcom24 – siamo sconvolti tutti quanti non sappiamo perché è successo, si era separato dalla moglie 3 anni fa e lavorava e viveva qui in Piemonte, poi ha perso anche il lavoro e viveva con i miei giù in Calabria. Non so come si sia procurato la pistola. Spero che stia bene, soprattutto per i miei genitori che sono anche anziani, abbiamo già tanti problemi, ci mancava anche questo. Siamo dispiaciuti per questi carabinieri e chiediamo scusa ai parenti. Così Arcangelo Preiti, fratello dello sparatore, a Tgcom24. L`ho visto l`ultima volta ad agosto dell`anno scorso, quando sono andato in ferie, non ho notato nulla di strano in lui. i miei genitori quando li ho chiamati non sapevano ancora nulla, sono rimasti sconvolti e non sanno come spiegarsi una cosa del genere”. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Lotteria Italia: venduto a Roma il primo premio da 5 milioni
Furbetti del cartellino, 9 arresti a Caserta
Pilota militare Usa sparito da una settimana: giallo nella base aerea di Aviano
Calabria, operazione anti mafia: tra i 5 arrestati senatore Caridi
SCHEDA/ Figli che uccidono i genitori: i casi choc
Condannato a 24 anni l'untore dell'aids



wordpress stat