| categoria: Senza categoria, spettacoli & gossip

CINEMA/ La Fandango in difficoltà ricorre alla cassa integrazione

Tempi duri per il cinema italiano: la blasonata casa di produzione e distribuzione Fandango, fondata nel 1989 da Domenico Procacci, che ha allargato la sua attivita’ anche alla produzione editoriale e discografica, ricorrealla cassa integrazione. “Sul versante distributivo si e’ gradualmente ridotto negli anni il numero dei film che trattiamo, mentre la struttura che se ne occupa e’ rimasta intatta. Nel tentativo di non lasciare nessuno senza lavoro abbiamo chiesto il ricorso alla cassa integrazione per questo settore”, conferma con amarezza Procacci. “La Fandango continua la sua normale attivita’ di produzione e manterra’ una media di quattro-cinque film l’anno, su questo fronte non c’e’ contrazione, ma per la distribuzione la situazione e’ diversa: la nostra struttura e’ proporzionata ai numeri di qualche anno fa, dai dieci ai quindici film distribuiti l’anno, mentre oggi siamo a quattro-cinque. Trattiamo un prodotto che in questo momento attira poca attenzione, il cinema di qualita’, e comunque la situazione dell’esercizio, della distribuzione, si e’ complicata. Non so ancora quando partira’ la cassa integrazione, che riguardera’ quattro o cinque persone su una struttura molto piu’ numerosa, ne’ quanto durera’. La speranza e’ che intanto qualcosa cambi a livello macro”. “Anche la stessa decisione di chiedere la cassa integrazione, un provvedimento provvisorio, poggia sulla speranza che in un tempo ragionevole, in un anno, le cose cambino. Questo potra’ accadere soprattutto se c’e’ una volonta’ politica, un senso di responsabilita’ che porti a mettere in atto almeno le norme che gia’ esistono, come il decreto firmato dai ministri dello Sviluppo Economico e dei Beni Culturali dello scorso governo, sull’obbligo di messe in onda di film italiani ed europei sui canali televisivi. Se venisse applicato sarebbe un primo segnale positivo”, conclude Procacci.

Ti potrebbero interessare anche:

ll M5S sceglierà il presidente della Repubblica online
A L'Aquila il primo Salone dei Prodotti dei parchi italiani
Heinz Beck consolida vetta 'Roma del Gambero Rosso 2014'
Ci siamo, torna Maria De Filippi con Amici e C'è posta per te
RIFORME/ Civati, il caso Mineo? Da Renzi metodi un po' violenti
Esercenti al contrattacco, no alla ordinanza anti-alcol. Pica: ingiustificabile



wordpress stat