| categoria: Dall'interno

Un fiocco giallo per la stampa e per il diritto all’informazione

Domenico Quirico, inviato de La Stampa in Siria

In occasione della 20° Giornata Mondiale dell’Unesco, la Federazione Nazionale della Stampa Italiana ha invitato tutti i giornali in edicola oggi, a pubblicare un fiocco giallo “per il rispetto del lavoro dei giornalisti, per Domenico Quirico (inviato de La Stampa, n.d.r.) e tutti i giornalisti impediti di comunicare o fermati nei luoghi di guerra”. In una nota infatti, la Fnsi afferma che la giornata odierna è dedicata “alla sicurezza e alla libertà di espressione, messe particolarmente a rischio nei luoghi di guerra, nelle terre dominate dai regimi e ovunque (anche in Italia) dalla malavita che infesta soprattutto le aree di frontiera”.
Domani, a Perugia, si terrà una manifestazione promossa dall’Unione Nazionale Cronisti Italiani (Unci), insieme con Fnsi e l’Ordine dei giornalisti, per Domenico Quirico, inviato de La Stampa in Siria, del quale di circa un mese non si hanno notizie. In questa occasione verrà lanciato pubblicamente un appello straordinario “per il ritorno alla piena libertà di movimento e di parola” del giornalista.
Purtroppo Quirico non è l’unico e questa giornata è l’occasione per far riflettere l’opinione pubblica di tanti altri cronisti che si trovano in analoghe situazioni o, peggio, sono addirittura morti.
Secondo la France presse e Repoters without borders, ong che ha sede a Parigi, dall’inizio del conflitto in Siria, sono rimasti uccisi 23 giornalisti, mentre 7 risultano ancora dispersi. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Papa Francesco alla FAO: scandaloso che milioni di persone muoiono di fame
MILANO/ Nasce la MamAssistant, una aiuto per le neomamme sole
L'isola di Budelli torna al magnate neozelandese, schiaffo allo Stato
Valle dei templi, ruspe contro le villette abusive
NIENTE GREGGE ALL'EX BANDITO SARDO MATTEO BOE
ALLUVIONE GENOVA:CASSAZIONE ANNULLA SENTENZA EX SINDACO



wordpress stat