| categoria: attualità, Senza categoria

Braccialetti elettronici e arresto obbligatorio, arriva il piano anti-stalking della Cancellieri

Il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri

Femminicidio e stalking sono diventate due emergenze. Non si contano più le donne uccise dall’inizio del 2013. E il numero continua ad aumentare. Il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, e quello dell’Interno, Angelino Alfano, stanno pensando a porre un freno al drammatico fenomeno. A breve arriveranno novità ufficiali, ma le contromisure sono già allo studio dei ministeri. Ecco quali sono:
BRACCIALETTO ELETTRONICO – Il governo sta pensando a un dispositivo elettronico, come un braccialetto, per tenere sotto controllo gli stalker sottoposti a provvedimenti interdittivi, controllandone i movimenti.
ARRESTO SENZA DENUNCIA – Potrebbe diventare possibile effettuare l’arresto obbligatorio ai danni dello stalker. Le manette scatterebbero anche senza bisogno della presentazione di una denuncia. Questo anche perché spesso le vittime dei soprusi hanno paura di reagire e scelgono di non rivolgersi alle forze dell’ordine.
POOL SPECIALIZZATI – Un’altra delle misure che ha previsto il ministro Cancellieri sarebbe quella di istituire dei pool specializzati sul reato di stalking all’interno delle varie procure sul territorio italiano. Il maggior coordinamento dovrebbe impedire che un condannato per un reato così grave possa tornare libero in breve tempo.

Ti potrebbero interessare anche:

Remuntada o fallimento, il Barca al bivio
GOVERNO/ Allarme Squinzi (Confindustria), fare presto, siamo vicini alla fine
Balotelli con una doppietta salva il Milan a Livorno
DATAGATE/ Snowden chiede asilo politico al Brasile
Indonesia, disperso volo di linea con 162 passeggeri
Nuovo stadio? Per ora l'As Roma trasloca all'Eur



wordpress stat