| categoria: editoriale, Il Commento

Occupiamoci delle vere emergenze, il dibattito sullo ius soli può aspettare

In tutta franchezza e onesta la gente della strada si chiede: ma che cos’è lo Ius soli, a noi che cosa interessa? I problemi e le emergenze solo altre e non siamo in grado di gestire il caos di questo paese. Tesi brutale, ma da condividere. Certo, siamo uno stato di diritto, un paese civile, la questione della cittadinanza è importante. Ma se la gente ha fame e non ha lavoro, se i giovani non hanno prospettive, se la ricchezza è mal distribuita, se le tasse uccidono famiglie e imprese, ci si renderà conto che qualcosa non va. Benissimo aver messo in squadra dei ministri che dello Ius soli hanno fatto una bandiera, ma pensiamo prima ad altro. Ha ragione da vendere Grillo: ci si aspetta che Letta per decreto tagli le maxi pensioni e destini l’eccedente alle pensioni sociali o al reddito di cittadinanza, che sempre per decreto i rimborsi elettorali vengano cancellati e dirottati a tappare qualche buco, che i parlamentari si riducano del 50 per cento lo stipendio e che i mille uffici e palazzo occupati dal parlamento nel centro di Roma vengano restituiti al mercato. Clamoroso il caso degli appartamenti appannaggio dei questori della Camera a piazza San Silvestro, splendida vista,servizio assicurato dal personale di Montecitorio. Inutili e costosi. Fatto questo siamo pronti ad occuparci dello Ius soli.

Ti potrebbero interessare anche:

E se alla fine riemergesse il governo delle larghe intese?
Napolitano ora è più forte e punta a un governo di salvezza nazionale
La scuola è a pezzi, ma non si salva con annunci-spot
Adesso siamo avvertiti, disastro dietro l'angolo
LA COMUNICAZIONE DI REGIME
Continuiamo a chiedercelo, possiamo fidarci di questo governo?



wordpress stat