| categoria: politica, Senza categoria

Berlusconi è preso dai processi, ci pensa Brunetta ad alzare i toni: lite con la Boldrini

Silvio Berlusconi rientra nella Capitale in tarda mattinata ma, invece del solito vertice con lo stato maggiore del partito, il Cavaliere si e’ chiuso nei suoi uffici con gli avvocati Niccolo’ Ghedini e Piero Longo a cui si sarebbe aggiunto anche il professor Franco Coppi. Una riunione insomma con l’interno collegio difensivo che arriva all’indomani del processo Ruby e a poche ore da un altro appuntamento sempre legato alle sue vicende processuali. Berlusconi infatti e’ stato sentito per tre ore dalla procura di Roma nell’ambito del processo di Bari a carico di Gianpaolo Tarantini. Che la giustizia resti l’argomento ‘caldo’ per il Pdl (tanto da far scandire a Vietti che i ”magistrati non destabilizzano, ma fanno il loro dovere) e’ ormai un dato di fatto. Nonostante l’ex capo del governo si affanni a ripetere che i ”suoi” problemi giudiziari non hanno nulla a che vedere con la tenuta del governo, la tensione tra le diverse anime della maggioranza continua a crescere. E il livello di guardia preoccupa i suoi ‘alleati’ di governo. Dal Pd ad alzare la voce ci pensa Alessandra Moretti che bolla come ”inopportuno” lo speciale di Canale 5 sul processo Ruby mentre il presidente della commissione Bilancio Francesco Boccia invita il Cavaliere ”ad accettare il giudizio dei magistrati”. I toni non si placano nemmeno a via dell’Umilta’ e lo dimostra lo scontro in Aula tra il capogruppo del Pdl Renato Brunetta ed il presidente della Camera Laura Boldrini. L’oggetto del contendere e’ la manifestazione di Brescia e la richiesta da parte del Pdl alla presidente di Montecitorio di condannare gli scontri: ”Usa due pesi e due misure”, accusa Brunetta e la Boldrini replica: ”Non intervengo su pressioni di parte”. E Brescia finisce nel mirino anche di Magistratura Indipendente che al Csm ha avanzato ufficiale richiesta di un intervento a tutela dei magistrati di Milano. Berlusconi dal canto suo sceglie di restare in silenzio. Dopo il forfait a Quinta Colonna ieri sera su Rete4, l’ex capo del governo studia la controffensiva. Da un lato starebbe valutando l’idea di una nuova manifestazione in piazza (domani ne dovrebbe discutere a palazzo Grazioli in una riunione ad hoc), ipotesi suggerita dai falchi pidiellini. Ma c’e’ chi suggerisce prudenza e tra questi pare anche gli stessi familiari. L’idea infatti sarebbe quella di sospendere le manifestazioni e concentrarsi piu’ sull’offensiva mediatica magari attraverso tv locali. Ecco perche’ Berlusconi straebbe valutando l’idea di dare forfait al comizio di chiusura della campagna elettorale ad Aosta scegliendo solo di ‘chiudere’ la campagna elettorale di Gianni Alemanno il 24 a Roma. Sempre con il sindaco di Roma ci sarebbe in programma una cena elettorale giovedi’ sera. La corsia dei processi anche se parallela al momento non mette in discussione la tenuta dell’esecutivo, ma il Cavaliere chiede che Letta passi dalle parole ai fatti: Aspetto venerdi’ il consiglio dei ministri – e’ il ragionamento fatto con i fedelissimi – per il decreto che sospende la rata di giugno dell’Imu. Si tratta di un primo passo in attesa dell’abrogazione totale. Anche nel Pdl la sensazione che si respira e’ che al momento il Cavaliere non abbia nessuna intenzione di mettere in discussione il governo ne’ tantomeno il doppio ruolo di Angelino Alfano, su cui il malumore all’interno del partito e’ orami evidente. Certo, sono gli stessi big pidiellini ad ipotizzare che la situazione potrebbe mutare quando a giugno arrivera’ la sentenza di primo grado sul processo Ruby. Sempre nello stesso mese e’ atteso il pronunciamento della Corte Costituzionale sul legittimo impedimento per il processo Mediaset. Se la Consulta dovesse accettarlo il processo tornerebbe indietro ed i tempi si allungherebbero, in caso contrario si dovranno valutare eventuali contraccolpi sugli equilibri della maggioranza.

Ti potrebbero interessare anche:

Bersani ha lasciato l'ospedale. "L'aria di casa mi aiuterà a guarire"
Pisana, si allarga il Pd, entra il Listino Zingaretti
Piersilvio più buono del Cav, promuove Renzi con un sei
Brangelina, cosa c'è dietro la rottura della coppia perfetta Pitt e Jolie
Campidoglio: piano investimenti da 727 milioni di euro in tre anni
Manovra, il governo pone la fiducia alla Camera



wordpress stat