| categoria: sanità Lazio

Braccio di ferro Regione-Asl Latina: niente tagli, non possiamo interrompere dei pubblici servizi

E’ braccio di ferro tra Giunta e vertice della Asl Pontina, una Asl virtuosa, se si deve dar credito ai conti. «Io spero che la Regione ritratti le sue indicazioni, a me spetta garantire i livelli essenziali di assistenza e non interrompere pubblici servizi». Renato Sponzilli, direttore generale della Asl di Latina, risponde così alle domande sul braccio di ferro avviato con la Regione Lazio riguardo ai tagli alle spese. «Non parlerei di braccio di ferro, c’è diversità di vedute ma stiamo confrontandoci». La Asl ha approvato il preventivo 2013 e la Regione l’ha rispedito al mittente, chiedendo di mantenere inalterati i servizi ma al contempo di ridurre le spese del 10%. L’azienda sanitaria ha nuovamente deliberato, mantenendo sì inalterato qualcosa ma i numeri del bilancio precedente. «Ho sempre sostenuto – aggiunge Sponzilli – che non si può procedere per tagli orizzontali che di fatto danneggiano chi svolge servizi e premiano chi non è virtuoso, è inaccettabile. Ci valutassero su ciò che facciamo, la nostra proposta è questa, perché l’azienda di Latina ha chiuso il bilancio 2012 con un avanzo di 47 milioni di euro e prevede di chiudere quest’anno con un avanzo di 36».
La seconda delibera non ha avuto ancora un seguito da parte della Regione, ma Sponzilli assicura che «ci confronteremo serenamente, chiederci di ridurre del 10% la spesa mantenendo i servizi inalterati sarebbe una finzione, autorizzare un falso in bilancio».
Lo stesso direttore, poi, rivolgendosi ai medici presenti ha comunicato che l’Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali «ha valutato l’attività di questa azienda, quella che svolgete voi in prima linea, non certo io, come la migliore nel Lazio per alcune discipline e alla valutazione degli esiti, questa è una grande soddisfazione perché si tratta di un’analisi che prende in considerazione anche altre aziende del Lazio».

Ti potrebbero interessare anche:

Nuovi manager, il termine sta per scadere. Già presentate 700 domande
Mozzarelle tedesche al Bambino Gesù: interrogazione alla Pisana
Muore a tre giorni dalla nascita, indagati i medici
LATINA/ Zingaretti decide per tutti, i sindaci di centrosinistra non esprimono pareri sull’Asl
FAKE NEWS/ Buone notizie, è migliorata la qualità della sanità laziale
ENNESIMO SCHIAFFO PER ANAGNI/ INAUGURAZIONE-FARSA DEL REPARTO DI DEGENZA INFERMIERISTICA



wordpress stat