| categoria: sport

SERIE B/ Sassuolo e Verona festeggiano la promozione in A

Sassuolo e Verona festeggiano la serie A, il Livorno deve accontentarsi della lotteria dei play off insieme a Empoli, Novara e Brescia, mentre non ci saranno i play-out visto che Vicenza e Ascoli hanno raggiunto direttamente in Lega Pro le gia’ retrocesse Pro Vercelli e Grosseto. Questo il verdetto dell’ultima giornata della stagione regolare della serie B, che ha regalato emozioni fino all’ultimo istante. A Modena, ad esempio, dove Sassuolo e Livorno si sono affrontate all’ultimo respiro e dove proprio all’ultimo secondo Simone Missiroli ha rotto l’equilibrio segnando la rete dell’apoteosi neroverde con la sua squadra in nove (espulsi Antei e Berardi) contro i dieci tra i labronici (espulso il portiere Fiorillo). La squadra di Nicola ha fatto certamente meglio nel secondo tempo, ha “chiuso” la capolista nella propria trequarti, esponendosi al contropiede che nel finale avrebbe potuto premiare gia’ prima la squadra di casa. Dopo un campionato in testa ed una promozione rimandata da alcune settimane, alla fine il Sassuolo ce l’ha fatta e il prossimo anno disputera’ il primo campionato di serie A della sua storia. Chi nella massima serie ci torna dopo 11 anni di assenza e’ il Verona di Andrea Mandorlini (seconda promozione in tre anni alla guida dei gialloblu’). In casa contro l’Empoli pareggio doveva essere e pareggio e’ stato, con nessuna emozione e uno 0-0 che era gia’ scritto. Con questo stesso pareggio, l’Empoli si garantisce e garantisce al campionato i play-off al via mercoledi’ (Livorno-Brescia ed Empoli-Novara gli accoppiamenti) che, viceversa, in caso di sconfitta, non ci sarebbero stati. Su questo treno sale il Novara che pareggia a Lanciano e permette alla squadra di Gautieri di festeggiare la salvezza, ma sale anche il Brescia proprio in extremis che con una ripresa perfetta ha vinto lo scontro diretto con il Varese, a cui bastava non perdere per rimanerci su quel treno dei play-off. Zambelli e poi l’Airone Caracciolo hanno firmato una vittoria che fa ancora sperare le rondinelle, che per l’occasione hanno schierato in panchina il presidente portafortuna Corioni. I play-off prenderanno il via mercoledi’, ma questa volta il campionato sara’ orfano dei play-out. I sei punti di distacco tra quart’ultima e quint’ultima fanno cadere la condizione per il ricorso alla sfida per rimanere nella cadetteria. E in virtu’ dei risultati odierni, ci restano Cittadella, Reggina e Virtus Lanciano, mentre raggiungono Pro Vercelli e Grosseto gia’ retrocesse Ascoli e Vicenza. La squadra di Silva, impegnata a Cittadella, se l’e’ giocata (traversa su punizione di Zaza ed altre occasioni) ma non e’ riuscita a segnare ed alla fine ha anche perso (Baselli al 46’st), mentre il Vicenza non e’ andato oltre lo 0-0 con la Reggina. Nel finale, clamoroso errore del difensore Gentili solo davanti al portiere calabrese, che nell’occasione si e’ superato permettendo agli amaranto di Pillon di salvarsi. In attesa di Crotone-Juve Stabia, in programma domani a chiusura della stagione regolare e ininfluente ai fini della classifica, gol ed emozioni nelle quattro gare che si sono giocate alle 14.30. Pari con gol tra Cesena-Pro Vercelli e Spezia-Modena e vittorie casalinghe per Grosseto e Ternana. I toscani hanno battuto 4-3 il Bari, la Ternana ha avuto la meglio sul 2-1 per il Padova.

Ti potrebbero interessare anche:

CALCIOMERCATO/ Nainggolan, il Milan stringe, la Roma tenta il sorpasso
CALCIO/Roma, Burdisso saluta lasciando un pezzo di cuore
Basket, Europei: Italia, falsa partenza. Gallinari non basta con la Turchia
Maratona di Roma, vincono Kipruto e Rahma
SERIE A:INTER IN CHAMPIONS AL FOTOFINISH, CROTONE IN B . Milan in Europa League
MERCATO: PERISIC È FATTA CON BAYERN,NAPOLI PRESSA JAMES



wordpress stat