| categoria: regioni, Roma e Lazio

Pm chiede 5 anni di pena per Franco Fiorito

Franco Fiorito

Condanna a 5 anni di reclusione. E’ la richiesta del pm Alberto Pioletti nel processo in rito abbreviato davanti al gup Rosalba Liso, nei confronti dell’ex capogruppo del Pdl al consiglio regionale del Lazio, Franco Fiorito, che deve rispondere di aver sottratto un milione di euro dei fondi destinati al partito. Il pubblico ministero ha chiesto anche la interdizione perpetura dai pubblici uffici. Bisognerà attendere il 27 maggio per conoscere la sentenza.
Non è solo Fiorito a essere stato preso di mira dall’accusa, ma il pm Pioletti ha chiesto pene, sebbene minori, anche per i due suoi ex collaboratori, Bruno Galassi e Pierluigi Boschi, che a loro volta hanno chiesto di poter patteggiare la pena, ovvero a un anno e quattro mesi, per Galassi e a un anno e due mesi per Boschi.
Lo scorso 18 aprile Fiorito ha raggiunto una intesa con la Procura della Corte dei Conti per la restituzione di un milione e 90 mila euro. Secondo la Procura, Fiorito avrebbe dirottato su alcuni conti, in Italia e all’estero, fondi destinati a gruppo del Popolo della Libertà alla Pisana. I difensori hanno riferito che i soldi che verranno restituiti alle casse regionali, riguardano i “550 mila euro già sbloccati dal gup, 200mila in contanti e il resto da beni immobili dati in garanzia”. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Più sicurezza e ordine pubblico, le priorità del nuovo Questore di Roma
Ama, da martedì torna la raccolta straordinaria degli alberi di Natale
ROMAMAFIA/ Marino corre a raccomandarsi. Gli arrestati non rispondono
Dalla Giunta ok alla centrale unica dei lavori pubblici
Blitz a Tor Bella Monaca: 29 arresti, vedette per avvisare gli spacciatori
Stadio Roma: Grillo, "A breve risposte dall'Ufficio Urbanistica"



wordpress stat