| categoria: sport

Seedorf con Maldini (lui nega) nel nuovo Milan?

Seedorf e Maldini

Silvio Berlusconi ha liquidato Max Allegri, ora, ironia della sorte, passando poi la liquidazione (rescissione consensuale con buonuscita visto il contratto in essere da 2,8 milioni a stagione sino al 2014) ad Adriano Galliani.
Ma il nuovo Milan nascerà quasi certamente all’insegna anche di un altra colonna storica. Clarence Seedorf in panca (pur se Galliani ancora spera di far passare l’idea Van Basten, mentre alcuni giocatori non disdegnerebbero Donadoni) e Paolo Maldini in società (lui smentisce). Il capitano di mille battaglie -secondo i rumors – non sarebbe contrario ad un ritorno dietro la scrivania, con un ruolo operativo e legato al mercato. Una bandiera che potrebbe tornare presto a sventolare in via Turati (mentre quella del Tasso -leggi Tasssotti, vice storico in panchina in questi anni- potrebbe seguire Allegri alla Roma) che sarebbe però un ennesimo segnale non propriamente positivo per Adriano Galliani che in questi anni ha gestito (perlatro con grandissimi meriti) la società e si troverebbe di colpo due figure decisamente ingombranti al suo fianco nell’ambito della riorganizzazione berlusconiana.
E il mercato? Ovviamente prima si attende la nomina dell’allenatore. E’ chiaro che sarà un Milan meno muscolare e più votato ai piedi buoni e al gioco d’attacco comunque. Ci sarà tempo per disegnare le strategie future (al di là del talentuosissimo Ricky Saponara e del difensore colombiano Jherson Vergara), ma intanto dalla Spagna rimbalza un nome ad hoc interessante. Si tratta del 23enne trequartista algerino Sofiane Feghouli. E’ esploso nel Valencia. Piace anche al Paris Saint-Germain, ma non è un obiettivo primario dei parigini. Ecco perché i rossoneri possono inserirsi. Il contratto con la società levantina è al giugno 2016. A centrocampo la scorsa settimana erano stati compiuti passi in avanti importantissimi per il doriano Andrea Poli (approfittando della situazione di stasi tra il club ligure e la Juventus), ora è tutto fermo.
Tra gli arrivi è vicino il difensore Civelli, noto al grande pubblico per il bacio provocatorio dato a Zlatan Ibrahimovic nel corso di un match dell’ultima stagione. Il centrale è un classe 1983 ed è in scadenza con il Nizza. Operazione a costo zero per coprire il buco che lascerà Marione Yepes in scadenza. A proposito dei contratti da rinnovare o meno. Prolunga Daniele Bonera (ufficiale: due anni sino al 2015, addio Juve che gli offriva un triennale), lo farà Christian Abbiati (al di là di qualche incertezza a inizio stagione è stato spesso tra i migliori in campo), l’intenzione è di tenere Mat Flamini dopo l’ottimo finale di stagione (ma il francese chiederà molto più del 1,2 mln attuale) e di riscattare Zapata dal Villarreal. I dubbi restano invece su capitan Ambrosini (lui rimarrebbe, ma non ha avuto grandi segnali sin qui e intanto ascolta West Ham e Lega Americana)

Ti potrebbero interessare anche:

Ivan Basso, dramma al Tour: «Ho un tumore, mi ritiro per operarmi»
Basket in carrozzina: fiato sospeso per il big-match Briantea 84-Santa Lucia
Volley, festa Casalmaggiore: la Champions è sua
PUGILATO: PAURA PER BENVENUTI, MALORE DA CODICE ROSSO
Genoa, Ballardini esonerato. Torna Juric
AGNELLI, JUVE IN REGOLA,CON BAGARINI NON C'ENTRA



wordpress stat