| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Idi, il Tar accoglie il ricorso contro la sospensione del S.Carlo

-”Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dal gruppo Idi Sanita’, a seguito della comunicazione della Regione Lazio del 26 marzo in cui si chiedeva ‘la sospensione dell’autorizzazione all’esercizio per l’ospedale S.Carlo”’. Lo annuncia una nota dell’Idi. ”Alla luce di cio’ – prosegue – l’ospedale San Carlo puo’ tornare ad operare regolarmente, garantendo continuita’ nell’erogazione dei propri servizi”, continua. ”Resta da risolvere il problema dell’accreditamento definitivo della struttura che contempla comunque l’esecuzione di alcuni lavori previsti in sede di ricorso e per i quali si erano gia’ espressi ed impegnati alla realizzazione i tre commissari straordinari”, si legge nella nota. ”Per quanto attiene all’accreditamento definitivo -prosegue la nota- questa una problematica che e’ comune alla maggioranza delle strutture private accreditate e piu’ in generale di tutte strutture sanitarie laziali. Intanto oggi il cardinale Giuseppe Versaldi, nella sua visita pastorale alla struttura Idi di Villa Paola di Capranica, ha voluto incontrare i dipendenti. Accompagnato dai Commissari straordinari, il Delegato Pontificio ha successivamente visitato la struttura ospedaliera, importante presidio sanitario nel viterbese; percepibile il clima di rinnovata fiducia e serenita’ tra i dipendenti che hanno condiviso la volonta’ dei commissari e del nuovo management del gruppo Idi Sanita’, di riportare la struttura sanitaria ai livelli produttivi ottimali”.

Ti potrebbero interessare anche:

CENTO GIORNI/ Nasce in ritiro la road map del premier: lavoro, sgravi fiscali e casa
CSM/ Vincono Area e Magistratura Indipendente, una sola donna tra i togati
Roma Nord ( XV municipio) in rivolta contro l'arrivo di un centinaio di rifugiati
Archeologia, una app per comprendere i Fori imperiali
A scuola al Bambin Gesù: partono le lezioni per pazienti e genitori stranieri
DIETRO I FATTI/ Zingaretti promette tutto a tutti. Tranne che ai riabilitatori



wordpress stat