| categoria: politica

Saccomanni, puntiamo a ridurre subito tasse su lavoro e imprese

L’obiettivo di breve periodo e’ realizzare una riduzione dell’imposizione sul lavoro e sulle imprese da finanziare con una riduzione delle spese e anche con la lotta all’evasione fiscale”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni, segnalando “l’impegno molto forte” emerso dall’Europa in questo senso. “Il governo – ha detto – intende iniziare da subito, nei prossimi 100 giorni, con la riduzione delle imposte sulla casa e sul lavoro”.

“L’ammontare totale e’ ancora oggetto di stime e la Ragioneria generale dello Stato sta facendo una mappatura completa in modo che poi decideremo come gestirli nel 2014” – ha detto ancora il ministro dell’Economia riferendosi ai debiti della Pa verso le imprese e ricordando che il decreto legge in Parlamento, la cui approvazione e’ attesa entro l’8 giugno, dispone il pagamento di 20 miliardi nel 2013 e 20 nel 2014.

“Ci sono le condizioni per la riduzione dei tassi a piu’ lungo termine” sul debito italiano spiega poi Saccomanni rispondendo a una domanda sull’andamento dello spread tra i titoli sovrani italiani e tedeschi. “I tassi a breve sono ormai vicini all’1%, lo spread e’ un indicatore di divergenza ma alla fine quello che conta e’ il costo del debito”. Per il ministro quindi e’ positiva la tendenza “prossima allo zero” per i tassi a breve; ora ci sono le condizioni per una riduzione anche sulla parte piu’ lunga della curva.

“E’ chiaro che i mercati hanno ancora condizioni di volatilita’ -conclude Saccomanni -Le notizie dalla Cina hanno avuto ripercussione a livello globale. Ma per quanto riguarda l’Italia l’atteggiamento dei mercati e’ improntato all’ottimismo perche’ i dati di finanza pubblica confermano la solidita’ e il progresso nell’aggiustamento”.

Ti potrebbero interessare anche:

Livorno, il sindaco grillino non entusiasma: ma ha fatto a pezzi il Pd
Mattarella, insegnare l'italiano ai migranti
Renzi, jogging a Cuba per provare a buttar giù la pancia
Amministrative 2016 a Rimini: nel totonomi M5S spunta anche la ex di Beppe Grillo
Grillo, partiti pronti all'incasso. La battaglia del M5S contro lo sblocco dei soldi
Berlusconi: «Rischio brogli. Se il No vince, Renzi lasci»



wordpress stat