| categoria: In breve

Argentina, ombre sulla morte in carcere dell’ex dittatore Videla?

Jorge Videla, l’ex dittatore militare argentino morto lo scorso 17 maggio nella sua cella del carcere di Marcos Paz – dove scontava due ergastoli per crimini contro l’umanita’- non avrebbe ricevuto cure mediche adeguate negli ultimi giorni della sua vita, secondo una inchiesta pubblicata oggi dal quotidiano Perfil. Secondo Nestor Castro, il giornalista che firma l’inchiesta, il quadro clinico che porto’ alla morte di Videla -certificata alle 8.25 del mattino dal medico di turno nel carcere- risulta ”tanto complesso da poter comportare accuse penali contro le autorita’ del penitenziario di Marcos Paz, responsabili della sicurezza e della vita” del detenuto. In base a documenti medici e alla testimonianza di un compagno di prigionia, si viene a sapere che a partire dal venerdi’ precedente, 10 maggio, Videla – vittima di una brutta caduta mentre faceva la doccia – era peggiorato sensibilmente. Il certificato di morte menziona un cancro alla prostata per il quale era sottoposto a trattamento ma anche varie fratture, fra le quali una del bacino, e Castro sottolinea che questo tipo di diagnosi ”esigono cure riposo assoluto per il paziente”. Mentre l’ex dittatore era stato portato il 13 maggio in tribunale, per seguire una udienza in uno dei molti processi in cui era ancora imputato.

Ti potrebbero interessare anche:

Alllarme Europol, le mai dei narcos messicani sull'Europa
Muos, scontri polizia-manifestanti, feriti agente e attivista
BOLOGNA/Gay, tensione Curia-Comune sulla trascrizione delle nozze
Uomo ucciso in strada con colpi arma da fuoco a Bari
L'Eni si aggiudica due licenze esplorative in Norvegia
Federalberghi ricorre al Tar contro il divieto di offerta di sconti on line



wordpress stat