| categoria: In breve, Latina, Senza categoria

Ineleggibilità? A Latina hanno un metro diverso. E Cusani fa l’indifferente

Nella capitale si discute di ineleggibilità, la polemica scuote il governo, il“problema” è Berlusconi. A Latina il problema dovrebbe essere Armando Cusani, presidente della Provincia, consigliere comunale (ancora?) di Sperlonga. Ma non lo è. Cusani era pronto a fare il gran salto alla Regione, o addirittura in Parlamento, visto che l’Ente Provincia di latina è in fase di estinzione. Ma non ce l’ha fatta, non l’hanno voluto? La spinta del suo protettore Fazzone si è indebolita? Alla Pisana c’è andato il suo fido scudiero Pino Simeone, capo di gabinetto storico nonché piccolo ras di Formia, Gaeta e dintorni. Sarà fedele all’ex capo? Alla Regione il senatore Fazzone, dominus del Pontino, aveva piazzato un fedelissimo in uno dei posti chiave. E’ stato spazzato via dallo scandalo Fiorito-Polverini. Intanto Cusani sembra sia sul punto di restituire la tessera Pdl e di darsi alla libera attività (politica). Fuori dal Palazzo della Provincia conta poco, ne è consapevole, però…Ma torniamo alla ineleggibilità. Sulla sua testa grava una condanna in primo grado a due anni. Lui minimizza, un volgare abuso edilizio, la motivazione della sentenza va molto al di là. Padrone incontrastato di Sperlonga, familiari e affini nei gangli dell’amministrazione, il senso di immunità e di impunità, la solita parentopoli. Ma non è finita qui, perché c’è un’altra spada di Damocle sulla testa del presidente della Provincia, una indagine giudiziaria che riguarda l’assunzione di 24 persone in modo – ritengono evidentemente gli inquirenti – in modo non corretto. Quarantasei indagati, dentro c’è il cerchio magico di Cusani, i suoi fedelissimi dirigenti. Che fine ha fatto l’inchiesta? Quanto si sono agitati in Provincia? Quanti alleati hanno abbandonato Cusani? E’ legittimo che l’esponente pidiellino (o ex?) si difenda, meno corretto probabilmente è che lui, uomo di Stato, faccia finta di niente. Ineleggibilità? Forse, senso della giustizia, correttezza, intelligenza politica vorrebbe che Cusani si facesse da parte. Solo per il tempo necessario a chiarire le cose.

Ti potrebbero interessare anche:

Villa abusiva in Costa Smeralda sequestrata a Amii Stewart
Stop al bollo auto per tre anni per le auto nuove, primo sì alla Camera
TOR VERGATA/ Policlinico, da dicembre taglio di ore ai lavoratori pulizia-sanificazioni?
Concorso ad hoc per la segretaria, indagato il rettore di Brescia
Il caso Marò all'Aja, l'Italia chiede il rientro di Girone
Roma, false fatture per oltre un milione: Ricucci condannato a 3 anni e 4 mesi



wordpress stat