| categoria: Roma e Lazio

La strada più pericolosa d’Italia? La Pontina

Un tratto della via Pontina

I romani e i pendolari della provincia la conoscono molto bene, non solo per il traffico congestionato della mattina o del week end, ma anche per la media di incidenti che vi si registrano, a causa delle pessime condizioni del manto stradale e, spesso, per la cattiva illuminazione. Stiamo parlando della via Pontina, la strada provinciale di oltre 100 chilometri che collega Roma Eur verso il litorale laziale sud, passando per Pomezia, Torvaianica, Aprilia, Latina, fino al Circeo e a Terracina. Ora che si avvicina l’estate, tornano anche le preoccupazioni per il numero di veicoli che la percorreranno soprattutto nel fine settimana, a tal punto che il Compartimento della Stradale del Lazio comandato da Stefano Bastreghi, ha inviato una denuncia formale alla Provincia di Roma per segnalare il tratto romano della Pontina che arriva fino al 37° Km, indicando una serie di fattori che la renderebbero ad alto rischio incidenti. Un dato allarmante anche dopo l’incidente del 13 marzo scorso, in cui furono coinvolte una cinquantina di autovetture, e i verbali della polizia che segnalano un rifacimento stradale non adeguato.
Secondo i rilievi effettuati, le condizioni atmosferiche farebbero sgretolare in poco tempo il catrame, creando dei solchi sul manto stradale, molto pericolosi specialmente per i motociclisti.
Un altro problema è sicuramente è la segnaletica sia orizzontale, che verticale, ovvero mancano le paline e la folta vegetazione copre anche i cartelli stradali.
La Pontina è stata oggetto di studio anche da Aci e Istat che la ritengono una delle strade più pericolose d’Italia. Nel 2012 sono stati registrati più di 300 incidenti tra Roma e Terracina, oltre 600 feriti e 10 morti. La parte più pericolosa sono i primi quaranta chilometri, quindi il tratto romano, dove, sempre secondo la ricerca, si registrerebbero una media di otto incidenti ogni chilometro. Sarà vero, però c’è anche più di qualcuno che, pur sapendo della pericolosità della strada, spinge un po’ troppo il piede sull’acceleratore. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Ignazio Marino nuovo sindaco di Roma nel segno dell'astensionismo
Bilancio, Pd: pronti a maxi emendamento bipartisan. Marino: chiudiamo in settimana
Nuove minacce a Ignazio Marino: piccione morto con bossolo vicino casa del sindaco
Caudo: chiusa la procedura per il Prg approvato nel 2008 (sindaco Veltroni)
Domenica 11 aprile ultima giornata anti-smog
Camion osé in entra in Vaticano, coperto con carta



wordpress stat