| categoria: Senza categoria, spettacoli & gossip

Manuela Arcuri, ardita contro la camorra in tv

Manuela Arcuri è Pupetta Marico nella fiction “Pupetta, il coraggio e la passione”, sceneggiato di quattro puntate in onda da giovedì 6 giugno in prima serata su Canale 5. Una ragazza dal carattere determinato e risoluto, che combatte una battaglia molto personale all’interno della società, avversando un boss che la vorrebbe sottomessa. Ella crede nell’amore e pagherà a caro prezzo la propria ascesa fra uomini vendicativi, privi di scrupoli. Pupetta ha molte “colpe”: è nata femmina in una famiglia napoletana del secondo dopoguerra, da ragazzina ha assistito alla morte di un fruttivendolo ed ha provato a raccontare la verità, da adulta ha rifiutato un matrimonio già combinato per lei. Cosa può una donna sola contro la camorra?
La fiction, prodotta dalla Ares per Fiction Mediaset, trae ispirazione da accadimenti di vita vera e da un personaggio reale: Assunta ‘Pupetta’ Maresca, una criminale italiana ormai settantaseienne, che è stata protagonista di uno degli episodi più eclatanti della storia della camorra. Nata il 19 gennaio del 1935 a Castellammare di Stabia, Assunta ha sposato il boss Pasquale Simonetti detto “Pascalone ‘e Nola” quando aveva appena diciassette anni. A metà degli anni Cinquanta, incinta di due mesi, ha ucciso il killer del marito. Per simile delitto è finita in carcere finché non ha ottenuto la grazia nel 1965.

Ti potrebbero interessare anche:

Violenza alle donne, sempre più"bollettino di guerra"
MATERA/ Crollo della palazzina, sopraluogo della Procura
IL PUNTO/ Roma non merita quell'imbarazzante assessore alla mobilità
IL PUNTO/ Perché i romani non sono liberi di decidere il proprio destino
I Dear Jack tornano live per presentare Leiner Riflessi
TELECOM/ Ingresso di Vivendi al voto del soci il 15 dicembre



wordpress stat