| categoria: sanità Lazio

La Regione boccia le assunzioni last minute della Asl di Latina

“Fuori legge”. Così la Regione boccia due delibere della Asl di Latina con le quali vengono assunti 65 tra medici (29), dirigenti (5), impiegati (28), tecnici (3) e promossi a dirigente 28 amministrativi e 2 infermieri. Gli atti, firmati dal dg Renato Sponsilli, sono “un colpo di mano” per i managers del governatore-commissario Nicola Zingaretti.”Non è stata autorizzata deroga alcuna”, spiegano. Quei provvedimenti, insomma, prima di arrivare sui tavoli della Regione, già “sono considerati nulli”. E comportano “l’avvio di un procedimento alla corte dei Conti e la rimozione del direttore” il cui contratto scadrà a novembre. Ma senza un atto formale della Regione, da domani le due delibere saranno operative.Anche se ingaggi a termine e avanzamenti di carriera sono illegittimi violando il decreto sulla spending review, le direttive dei ministri di Economia e Salute e il Piano di rientro dal deficit sanitario. Di più: le Regioni come il Lazio, con disavanzo “strutturale”, hanno l’obbligo di tagliare reparti e servizi del 25%, 15 punti in più delle altre. A Latina, invece, da un’unità operativa, quella delle professioni infermieristiche, per esempio, ne nasce un’altra e un’altra ancora. Ci si fa in tre, insomma, con gemmazione di incarichi e prebende in barba alla legge e al “blocco di ogni atto esorbitante dall’amministrazione ordinaria” formalizzato da Zingaretti ai direttori di Asl e ospedali.

Le due delibere sono ben congegnate. Per le assunzioni è indicato il possibile ricorso a graduatorie di altre Asl tranne che per due incarichi a gastroenterologi esperti in “endoscopia digestiva”, che saranno selezionati dalla “sola Asl pontina”. Una norma tagliata sulle “misure” di medici interni facendo spallucce al decreto Balduzzi (158/2012), che prescrive avvisi pubblici e concorsi con commissioni esterne.

Ti potrebbero interessare anche:

La sanità laziale brinda all'uscita di scena del commissario
In tilt Pronto Soccorso di Tor Vergata? Sciocchezze, basta leggere i dati
Dalla Regione 132 milioni per il piano di zona dei distretti socio-assistenziali
Nuovo reparto di ginecologia oncologica al Policlinico Umberto I
Ausilioteca per Riabilitazione Assistita, nuovo servizio al S.Lucia
Lo stress fa aumentare le malattie del cuore. Cardiologi insieme in un convegno



wordpress stat