| categoria: sport

Niente Allegri? E’ il caos. La Roma su Blanc, e Baldini è pronto a dimettersi

Il dirigente giallorosso Baldini. Se ne va?

Allegri? No, il caos. Roma su Blanc. E Baldini è pronto a dimettersi La società ci pensa su altre 24 ore, atteso l’ incontro con l’agente dell’allenatore francese. Candela, francese ed ex giallorosso lo aiuterebbe a rapportarsi con la piazza. Rijkaard ammette: “Non sono stato contattato”.E adesso che si fa? Se lo chiedono in tanti a Roma, tra i tifosi e la gente comune. E forse se lo chiedono anche i dirigenti giallorossi, che dopo lo schiaffo preso da Walter Mazzarri devono incassare anche quello subìto da Max Allegri. Il problema è che esattamente quattro mesi dopo l’esonero di Zdenek Zeman, la Roma è ancora a caccia di un allenatore che non arriva. A Trigoria sono convinti di riuscire a chiudere la pratica tra domani e mercoledì, anche perché se così non fosse il progetto tecnico resterebbe bloccato e la credibilità dei dirigenti ai minimi storici. Sabatini adesso spera di poter portare a casa Laurent Blanc: non c’è tempo da perdere, in serata è previsto un incontro. Dopo aver capito che Allegri bluffava, la Roma ha deciso di virare altrove, con il mirino puntato proprio Oltralpe. L’ex c.t. francese, in verità, era già stato contattato subito dopo l’esonero di Zeman ed aveva risposto no, volendo un programma lungo. Ora le cose sono cambiate e Blanc verrebbe volentieri a Roma, per cominciare un progetto nuovo ed intraprendere la sua prima sfida da allenatore all’estero. Tra l’altro, per non incorrere nello stesso errore già commesso con Luis Enrique (a cui la società non ha affiancato nessun uomo capace di indirizzarlo nel contatto con la piazza), a Blanc la Roma ha intenzione di mettere accanto come assistente Vincent Candela, che con l’ex centrale di Napoli, Inter, Barça e United ha vinto un titolo di campione del mondo nel 1998. Candela è nel cuore della gente romana, vive a Roma da sempre ed è un uomo che può aiutare Blanc nell’adattamento all’ambiente giallorosso, consigliandolo e suggerendogli eventuali “segreti” per non affogare come sono affogati un po’ tutti gli ultimi tecnici della Roma.

dubbi baldini— Intanto il d.g. Franco Baldini si prende le colpe della cattiva stagione della Roma, la seconda sotto la sua guida e continua a valutare l’idea di dimettersi, mentre intanto prova a chiudere qualche operazioni come la cessione di Stekelenburg al Fulham e soprattutto la scelta di un nuovo tecnico dopo i dolorosi no di Mazzarri prima e di Allegri ieri. “La colpa è mia” ha detto a più riprese cercandio di fare scudo alla società tutta e alla squadra, ma in questo momento non basta questa onesta ammissione di colpa a una piazza fortemente amareggiata e sul piede della contestazione.
Intanto uno dei candidati, se mai è stato veramente in lista, ammette di non essere mai stato contattato attraverso il suo procuratore. E’ Frank Rijkaard. “Nessun contatto tra Rijkaard e la Roma” rivela a Asromaradio.it Perry Overeem, agente dell’allenatore olandese. “Se andrà alla Roma? Non credo. Dal momento che nessuno della Roma si è fatto vivo, non credo che sarà il prossimo allenatore della Roma”.

Ti potrebbero interessare anche:

MILAN/ La vittoria del buon senso, sospeso il turno a porte chiuse
SCI/ Coppa del mondo di Lienz: la Fenninger vince il gigante, Fanchini quinta
COPPA ITALIA/ Inter ko, ai quarti ci va l'Udinese
Derby senza reti, Inter recrimina e rimpiange
GIRO D'ITALIA/ Viviani trionfo a Genova, Matthews in rosa
Miccoli si ritira, addio al "Romario del Salento"



wordpress stat