| categoria: editoriale

Che ci importa se Sel rivendica la presidenza del Copasir

I partiti sono veramente fuori fase, lontanissimi dai problemi della gente, del Paese. Sel può piacere o non piacere, Vendola può essere apprezzabile o meno. Oggi rappresenta il punto di riferimento della sinistra, quella che vuol cambiare le cose, che non vuole compromissioni con il potere. Ma Sel non fa barricate per i provvedimenti sul lavoro, non assedia Montecitorio per costringere il governo Letta a stringere, a varare provvedimenti, a cambiare il corso degli eventi a colpi di decreti legge (questa volta sì) per tagliare le pensioni e gli stipendi dei ricchi, dei boiardi di Stato, per contestare una sanità che non funziona e uccide. Vendola e i suoi litigano e rivendicano la poltrona di presidente del Copasir, la commissione che controlla i servizi segreti. Ma che ci importa, direbbero a Roma, se ci va un Cinque Stelle o Claudio Fava (Sel). Ci possiamo spendere anche un minuto del nostro tempo? Vendola, una delusione.

Ti potrebbero interessare anche:

Il "bignamino" dei saggi non risolve i problemi
Ma che razza di governo è?
Come è andata veramente tra Matteo e Angela
Quanto può durare questa melina e chi attaccherà per primo?
Ma nel governo giallo-verde non c’è un ministro per la disabilità?
Quando gli egoismi politici affossano il paese



wordpress stat