| categoria: Senza categoria, sport

Inzaghi promosso, allenerà la primavera?

Annunciata da tempo, e’ arrivata la promozione di Pippo Inzaghi a nuovo allenatore della Primavera del Milan, e il prolungamento del contratto di due anni, fino al 2016, ora lo inserisce di diritto fra i principali candidati a sedere un giorno sulla panchina occupata ora da Massimiliano Allegri. ”Non mi aspettavo il prolungamento, il Milan mi stupisce sempre”, ha spiegato l’ex attaccante, che e’ ancora in lotta per il campionato degli Allievi nazionali e promette di ”provare a vincere” il secondo scudetto Primavera rossonero (l’unico risale al 1965, l’ultima finale al 2000), consapevole di dover ”dimostrare di essere bravo e credibile”. Firmando il contratto, Inzaghi ha scherzato con Adriano Galliani: ”Non si puo’ fare uno strappo alla regola e mi fate giocare solo il playoff di Champions?”. Se il Milan di Allegri ad agosto accedera’ alla fase a gironi, nella prossima stagione Inzaghi sara’ comunque protagonista in Europa, perche’ la Primavera giocherebbe la Uefa YouthBLeague, la Champions dei giovani. E sarebbe il massimo per l’ex attaccante che ha scoperto come ”allenare sia stupendo”. Accostato alla prima squadra in autunno (una lite e la pace obbligata con Allegri hanno chiuso la vicenda), Inzaghi prende il posto di Aldo Dolcetti, eliminato nella semifinale scudetto e nuovo coordinatore tecnico dell’area metodologica, raccordo fra Allegri e gli allenatori del settore giovanile che seguiranno moduli di gioco e sistemi di allenamento della prima squadra, come Barcellona e Ajax. Altra novita’: il Milan ha deciso di non acquistare piu’ ragazzi oltre i 14 anni, ma probabilmente Galliani fara’ un’eccezione per Inzaghi, che da calciatore (126 gol in 300 presenze) tante gioie gli ha regalato. L’ad e’ certo che ”diventera’ un grande allenatore” e Carlo Ancelotti lo ha gia’ indicato come il proprio erede. Alla prima esperienza (assistito da Fiorin e Nava, con lui anche in Primavera) SuperPippo ha portato gli Allievi nazionali alle Final Eight che iniziano martedi’ a Chianciano e rischia di affrontare il fratello Simone, alla guida della Lazio nell’altro girone.

Ti potrebbero interessare anche:

Alitalia, cda imminente. Cambiano i vertici?
Senatrice a 5 stelle cerca di dimetterci, l'aula dice di no
FOCUS/ Dietrofront di Putin, Sochi come Las Vegas
MAFIACAPITALE/ Le accuse di Buzzi, Zingaretti: è solo fango
I videoclip italiani protagonisti del "Sospiri Music Fest"
Barzagli e Lemina, due gol all'Atalanta. La Juve non si ferma più



wordpress stat