| categoria: sanità

Niente ticket sul 70% di ricette per esami e visite. Al sud si sfiora il 90%

In Italia il 70% delle ricette per esami, visite specialistiche, analisi di laboratorio, lastre, risonanze, ecografie e altre prestazioni di diagnostica strumentale è con esenzione del ticket: 145 milioni su 207 mln. Una percentuale che in alcune regioni raggiunge vette da record: 86% in Campania, 84% in Calabria, 82% in Puglia, 80% in Sicilia. Una valanga di ricette ‘no ticket’, di cui poco meno della metà per motivi legati al basso reddito dei cittadini. E’ quanto emerge da una recente analisi del ministero della Salute sul flusso delle ricette di specialistica ambulatoriale nel 2012. La tabella del ministero – che tiene a precisare come “più ricette possono essere riferite a una stessa persona e che una persona può avere diritto a più esenzioni” – mostra la distribuzione del numero delle ricette di specialistica ambulatoriale per regione e tipologia di esenzione, elaborata sulla base dei dati di competenza della Direzione Generale del sistema informativo e statistico sanitario. Se la media nazionale fissa al 70% la quota delle ricette con esenzione, a livello regionale l’analisi del dicastero fa emergere notevoli differenze. Un esempio su tutti: se in Campania a fronte di 12,8 mln di ricette complessive si registrano ben 11 mln di prescrizioni esenti (l’86%), in Trentino Alto Adige la percentuale delle ricette sulle quali non si paga il ticket è del 53% (987 mila su 1,8 mln). Quello che balza agli occhi analizzando i dati è che circa la metà delle prescrizioni ‘no ticket’ è legata all’esenzione per reddito: 67 mln su 144,8 mln. Per esempio in Campania su 11 mln di ricette con esenzione ben 6,2 mln lo sono per motivi di reddito. Più o meno lo stesso in Sicilia: su poco meno di 11 mln di ricette sulle quali non si paga ticket oltre 6 mln sono esenti per reddito. E ancora. Nel Lazio su 14,7 mln di prescrizioni con esenzione 6,6 mln lo sono per reddito; in Calabria ben 2,5 mln su 4,3 mln. A chiedere l’esenzione per motivi economici non sono però solo i cittadini del Sud. Al Nord, anche se con percentuali un poco più basse, sono tante le ricette esenti dal ticket per reddito. Ad esempio in Veneto su 10,6 mln di prescrizioni con esenzione ben 4,5 mln lo sono per reddito. La stessa proporzione si registra in Emilia Romagna (4,4 mln su 10,9 mln), Lombardia (11,6 mln su 25,1 mln), Liguria (1,7 mln su 3,3 mln). Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Influenza, superato il picco. Colpiti due milioni e mezzo di italiani, due morti
In alcune regioni le Case della Salute sono realtà consolidate
Livelli essenziali di assistenza, in arrivo delle "new entry"
Influenza in anticipo: primo caso virus A/H3 a Bologna, e' un'anziana
Macchine inutilizzate, reparti chiusi, indagine sugli sprechi in sanità
L'INTERVENTO/ Le Azienda sanitarie parte civile in caso di aggressione ai propri medici?



wordpress stat