| categoria: In breve, Senza categoria

Materiali radioattivi trovato in un sotterraneo della Ginori

Materiali radioattivi in un locale sotterraneo della Ginori. A segnalarne la presenza alle autorita’ e’ stata la G.R.G.-Gucci, la societa’ che da pochi giorni ha rilevato i beni della storica manifattura. Sul posto, in via Giulio Cesare 50, a Sesto Fiorentino, sono intervenuti immediatamente gli operatori dell’Arpat, l’Agenzia per la protezione ambientale della Toscana, i carabinieri del Comando per la tutela dell’ambiente e i vigili del fuoco, al fine di verificare la natura dei materiali e le condizioni in cui questi si trovavano. “Arpat e vigili del fuoco – spiega l’Agenzia – hanno effettuato rilievi radiometrici nel locale e in sua prossimita’, accertandone la messa in sicurezza, in attesa della rimozione secondo le procedure di legge. L’accesso ai locali in cui sono stoccati i materiali e’ interdetto, salvo per le operazioni necessarie da effettuare da parte degli organi competenti e delle ditte autorizzate”. La caratterizzazione dei materiali e l’individuazione delle appropriate modalita’ di rimozione “richiedono approfondimenti, ma dalle informazioni disponibili si tratta di sostanze radioattive utilizzate probabilmente diversi decenni fa in qualche tipologia di lavorazione, che sono state chiuse in contenitori e trasferite nello stabilimento negli anni 50”. “Le attivita’ produttive – conclude l’Arpat – potranno proseguire regolarmente lunedi’, in condizioni di sicurezza per i lavoratori e la popolazione circostante”. (

Ti potrebbero interessare anche:

Bufera di neve blocca la riapertura di Campo Imperatore
I legali di Cremonesi, Consiglio di Stato conferma l'illegittimità degli atti Cciaa
I curdi resistono a Kobane, l'ISIS minaccia anche Kirkuk
Clooney e Amal festeggiano le nozze per la terza volta
Ebola, cura sperimentale per il medico italiano ricoverato allo Spallanzani
Allarme doping, per le mafie mondiali affare da200 miliardi



wordpress stat