| categoria: politica, Senza categoria

Scelta Civica, Monti presenta il suo “governo ombra”

Venti aree tematiche, una in meno rispetto ai ministeri dell’esecutivo di Enrico Letta, con altrettanti responsabili, e sottosettori dedicati a questioni piu’ specifiche. E’ la struttura organizzativa di Scelta civica indicata durante una riunione svoltasi ieri, che Mario Monti non avrebbe esitato a definire il “nostro ‘governo ombra’”, pronto quindi ad incalzare il premier e i suoi ministri sui vari punti dell’agenda programmatica. Renato Balduzzi e’ il responsabile per le Riforme, Alessandro Maran per gli Affari Europei, Andrea Mazziotti per la Giustizia, area nella quale Stefano D’Ambruoso e’ chiamato ad occuparsi del sottosettore del contrasto alla criminalita’ organizzata e Carolina Girasole di quello per la promozione della legalita’ diffusa e del senso civico. Nessun incaricato invece per il sottosettore chiamato ad occuparsi di separazione delle carriere e della responsabilita’ civile dei magistrati. Altri ‘ministri ombra’ sono Domenico Rossi alla Difesa, Linda Lanzillotta a Bilancio, privatizazzioni e concorrenza, Enrico Zanetti alla Finanze, Stefania Giannini all’Istruzione, Ilaria Capua alla Ricerca scientifica e ai Beni culturali, Bruno Molea al Turismo, affiancato dalla campionessa olimpica Valentina Vezzali, ‘sottosegretario ombra’ alla funzione sociale dello sport e promozione dell’etica sportiva.

Ti potrebbero interessare anche:

SCALA/ 3 - Pubblico diviso sulla prima di Traviata
Poletti, serve un miliardo per i nuovi ammortizzatori
Matrimoni gay, Marino: se arrivassero richieste pronto a nuove nozze
EBOLA/ Tre persone in quarantena a Sassari
Buzzi tira dentro gli Zingaretti boys? Il governatore si difende: non c'è chi chiede soldi per me
Mattarella: corruzione, Italia non incurabile



wordpress stat