| categoria: In breve, Senza categoria

Semplificazioni amministrative, la Petrangolini avvia una indagine conoscitiva

”Le amministrazioni del Lazio impongono spesso regole e procedure inutilmente complicate che si traducono per i cittadini e per le imprese in un dispendio di tempo e di denaro”. E’ quanto afferma Teresa Petrangolini, consigliere regionale del Gruppo per il Lazio e componente dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale sottolineando che ”nella classifica elaborata dal World Economic Forum (Wef) sulla qualita’ delle prestazioni offerte dalle istituzioni pubbliche l’Italia occupa appena il 97esimo posto, tra gli ultimi paesi europei”. ”Il peso dell’inefficienza – spiega Petrangolini – si avverte soprattutto nelle Regioni che dovrebbero fare da traino. La classifica delle zone piu’ tartassate dalla burocrazia pubblica, infatti, vede in testa la Lombardia con un costo di oltre due miliardi di euro ogni dodici mesi. Ma subito dopo c’e’ il Lazio, dove le imprese spendono in burocrazia 997,4 milioni l’anno. Se riuscissimo a ridurre i costi del 25% avremmo l’1,7% di Pil in piu”’. ”Il peso della burocrazia – aggiunge poi Petrangolini – si abbatte anche sui cittadini. Basti pensare ai servizi sanitari. Come ha piu’ volte spiegato la Corte dei conti, e’ ragionevole ritenere che il dissesto della spesa sanitaria sia dipeso anche dall’appesantimento burocratico delle Asl. Per evitare sprechi di denaro pubblico e disagi ai cittadini la Giunta Zingaretti ha gia’ cominciato a lavorare con importanti misure come la chiusura dell’Asp, il taglio dei primari, le nuove regole per l’accreditamento delle strutture per la fecondazione assistita. Dobbiamo continuare quest’opera introducendo un pacchetto di semplificazioni volte a migliorare l’efficienza e la qualita’ dei servizi. Inoltre, dobbiamo garantire la piena attuazione di norme nazionali recenti come quelle sul fascicolo sanitario elettronico”. ”Uno degli impegni di questa legislatura dunque – continua Petrangolini – dovra’ essere quello di rendere la Regione Lazio piu’ leggera e piu’ efficiente. Proprio per questo motivo, ho chiesto al Presidente del Consiglio regionale Leodori e al Presidente della Prima Commissione Favara l’avvio di una Indagine conoscitiva sulle semplificazioni amministrative nella Regione Lazio”. “Le segnalazioni che, nel corso dell’indagine, arriveranno da imprese e cittadini – prosegue – ci aiuteranno ad intervenire con misure che concretamente rispondano alle reali esigenze della popolazione. In molti casi, come gia’ avvenuto a livello nazionale con ‘pacchetti’ legislativi appositi, le soluzioni per assicurare obiettivi significativi di semplificazione normativa possono essere suggerite dall’esperienza diretta del cittadino”. ”Accanto a questo percorso istituzionale, il Consiglio regionale avviera’, attraverso il suo sito, una raccolta telematica di segnalazioni, nell’ambito di una serie di iniziative per la trasparenza che l’Ufficio di Presidenza adottera’ nei prossimi mesi. In questo modo, chi ha subito un’inutile complicazione burocratica e ha idee per risolverla potra’ utilizzare l’ospitalita’ del Consiglio regionale del Lazio per raccontare la propria storia, segnalare un problema e formulare proposte per semplificare le procedure. Periodicamente, inoltre, saranno pubblicate, insieme alle risultanze delle audizioni, altre informazioni di interesse pubblico come quelle relative ai casi emblematici, agli interventi adottati o in corso e ai report di sintesi sulle segnalazioni pervenute. Sara’ – conclude Petrangolini – una grande occasione di partecipazione dei cittadini alla riforma della nostra Regione”

Ti potrebbero interessare anche:

EFFETTO PAPA/ Prefetto avverte, la capitale è pronta a reggere un milione di persone
Affitti in nero, la Finanza scopre evasioni per oltre 650 milioni
Vertice in Regione per i Pronto Soccorso, nuove direttive per superare l'emergenza
Fregene, auto distrugge l'ingresso dell'Oasi wwf di Macchia Grande
Buoni pasto, Consip: indetta gara per voucher elettronici per 500 milioni
Salento, 19enne violentata in una camera del villaggio turistico: giovane in manette



wordpress stat