| categoria: esteri

Brasile, migliaia in piazza contro caro-trasporti e spese eccessive per i Mondiali

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza nelle maggiori citta’ brasiliane per protestare contro i costi sostenuti dall’amministrazione pubblica per organizzare la Confederation Cup di calcio e in vista del Mondiale che si giocherà tra un anno. Il corteo più numeroso (30.000 persone) è stato organizzato a San Paolo. Incidenti a Belo Horizonte, dove si è giocata la partita di calcio Nigeria-Tahiti. Squadre antisommossa della polizia militare hanno usato pallottole di gomma e gas lacrimogeno per disperdere la folla che tentava di avvicinarsi allo stadio ‘Mineirao’.

A Rio de Janeiro si erano già registrati incidenti nella zona vicina allo stadio Maracanà prima dell’inizio della partita Italia-Messico di domenica con alcune migliaia di giovani – 10mila secondo i resonconti della polizia – hanno invaso le strade del centro. E anche nella giornata successiva sono cominciati nuovi scontri con le forze dell’ordine. Manifestanti sul tetto del Parlamento a Brasilia, dove ci sono stati alcuni scontri e feriti.

Proteste di piazza si erano registrate anche per il rincaro del costo dei trasporti pubblici, dando luogo ad atti di violenza la settimana scorsa.

Ti potrebbero interessare anche:

Germania: copiò tesi, ministro si dimette
Il Papa “salva” il vescovo spendaccione destituito nella diocesi di Limburg, critiche dalla Germania
OMICIDIO NEMTSOV/ Arrestati sospetti, sono due caucasici
Grecia, i negoziati non fanno passi avanti, spettro default
Gran Bretagna sott'acqua, Cameron nelle zone colpite ma è polemica
Mogadiscio, attacco a un ristorante. Morti e feriti



wordpress stat