| categoria: editoriale

Siamo tutti distratti e occupati, non fateci pagare le tasse

Il mastino della Agenzia delle Entrate Befera prenda atto e ne tenga debitamente conto. Vogliamo tutti lo stesso trattamento del ministro Idem, tutti noi abbiamo mille cose da fare, siamo terribilmente distratti, ci capita di non pagare questo o quello, e non certo per cattiveria. Lo Stato sia tollerante, clemente, comprensivo, ci lasci pagare quando abbiamo tempo di pensare anche a questo. La vicenda del ministro Idem è illuminante da questo punto di vista, siamo con lei, per carità. Si era dimenticata di adempiere ai suoi doveri, e che sarà mai, capita. E certo non sarà andato un ruvido maresciallo a porle la questione in modo brusco, anzi. Lei non si dimette, non ci pensa proprio (dalle parti sue si fa un passo indietro anche per molto meno), è un ministro della Repubblica e il premier si accontenta delle sue rassicurazioni e la rimanda a posto, come un allievo colpevole di una marachella, mica le hanchiesto di dimettersi. Ecco vogliamo lo stesso trattamento, la stessa discrezione. O dovremo pensare che il Fisco abbia figli e figliastri.

Ti potrebbero interessare anche:

L'opposizione parlamentare non si improvvisa, i grillini hanno molto da imparare
Dalla Norvegia una piccola lezione ai nostri politici
Sceneggiata o punto di non ritorno? L'incognita Berlusconi
DAY AFTER/ Troppo potere per un uomo solo. Renzi fa paura?
I partigiani, Boschi e Bersani. Ma siamo seri...
Perché è così difficile dialogare con la comunità islamica italiana



wordpress stat