| categoria: spettacoli & gossip

Quattro anni fa, la scomparsa di Micheal Jackson. Una re del pop anche se tra luci e ombre (Video)

Micheal Jackson

Micheal Jakson. Una vita caratterizzata sempre da polemiche, dallo sbiancamento della pelle, all’accusa di pedofilia, alla creazione di Neverland, al successo sfrenato ed eccessivo fino al 25 giugno 2009 quando il suo cadavere è stato ritrovato al numero 100 di North Carolwood Drive, Los Angeles.
A distanza di quattro anni,c’è chi ancora non riesce a darsi pace, come la madre Katherine, impegnata in una causa da 40 milioni di dollari contro l’AEG, o la figlia Paris, recentemente ricoverata in ospedale dopo un tentato suicidio.
Il medico Conrad Murray, che si trovava al fianco della popstar al momento del decesso, è stato condannato nel 2011 per omicidio colposo (gli avrebbe somministrato una dose letale di Propofol), ma che ancora oggi si dichiara innocente.
Ma i suoi fan, i giovani di allora, gli adulti di oggi, gli amanti di una certa musica preferiscono ricordarlo per i suoi irripetibili successi, canzoni, coreografie, testi importanti e colonne sonore.
Basterebbe pensare che solo dopo la sua morte, Micheal Jakson ha venduto altri 35 milioni di album. E ancora oggi, le sue canzoni sono tra il repertorio di numerosi cori giovanili e gospel. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

RAI/Sul web prime immagini di Mission. E torna la polemica
I regali di Natale si fanno con Milena Miconi
TV/ ‘Ti lascio una canzone’, Antonella Clerici: ‘Tornano i baby talenti, ma gara solo tra brani’
Need for Speed: dal videogame al cinema
Amici 13 la finale, Deborah, Dear Jack e Vincenzo
TV/ Ascolti, vola su Rai1 la coppia Ambra-Brignano, oltre sei milioni



wordpress stat