| categoria: regioni, sanità

Inchiesta Abruzzo, slitta al 20 luglio la sentenza

l'ex presidente della Regione Ottaviano Del Turco

A causa dello sciopero degli avvocati la sentenza sul processo relativo all’inchiesta ‘Sanitopoli’ su presunte tangenti nella sanità privata abruzzese che vede coinvolti 27 imputati (25 persone e 2 società), tra cui l’ex presidente della Regione Ottaviano Del Turco slitterà al 20 luglio prossimo. Lo ha comunicato, al termine dell’udienza odierna dedicata alle arringhe della difesa, il presidente del Tribunale collegiale di Pescara, Carmelo De Santis, rendendo noto il nuovo calendario degli interventi degli avvocati. Il programma prevede udienze anche di sabato. In particolare sabato 6 luglio, sabato 13 luglio e poi mercoledì 17 e giovedì 18. Il giorno 17 luglio sono previste le arringhe degli avvocati Giulia Bongiorno per l’ex parlamentare del Pdl Sabatino Aracu, e di Giandomenico Caiazza per Del Turco; il 18 potrebbe proseguire Caiazza e poi sarà la volta dell’avvocato Giuliano Milia per l’ex segretario generale della giunta regionale Lamberto Quarta. Il 20 luglio, dopo le repliche, il Tribunale si riunirà in camera di consiglio per la sentenza. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Ricoveri "privati" all'ospedale di Cefalù, primario indagato
La Regione Sicilia abolisce le province
Ictus e infarti causano la morte di 1 europeo su 5. Ogni anno oltre un milione di decessi
Malattie rare: fino a 30 anni per una diagnosi
IL PROBLEMA/ Zanzara tigre e non solo
Coronavirus, "colpisce più bambini del previsto"



wordpress stat