| categoria: Roma e Lazio

Cotral, Zingaretti ripiana i debiti, 32 milioni dalla Regione

La Regione Lazio si è impegnata ad erogare entro il prossimo 30 settembre oltre 32 milioni di euro di risorse alla società Cotral spa per consentire all’azienda regionale di trasporto pubblico di tamponare le perdite che altrimenti rischiano di farla fallire. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio aggiungendo: “in particolare, gli oltre 32 milioni di euro che saranno erogati dalla Regione serviranno a ripianare i circa 26 milioni di euro di disavanzo relativo al bilancio del 2012 e 6,2 milioni di euro del primo trimestre 2013”.

“Abbiamo deciso – afferma il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – di ripianare questo ennesimo buco di bilancio di Cotral. Ma questa vergogna dei debiti accumulati non potrà non avere ripercussioni sulla governance della società. Le difficoltà del Cotral spa richiedono una decisa svolta nella gestione di una società così importante per il trasporto pubblico del Lazio.

Bisogna chiudere un’epoca – prosegue Zingaretti – per garantire il servizio universale alle migliaia di pendolari ed utenti di Cotral. Per questo occorre costruire una nuova gestione che sappia coniugare maggiore efficienza, lotta agli sprechi e allo stesso tempo una migliore qualità del servizio, premesse necessarie per una Regione moderna e civile. Ovviamente il risanamento dei debiti di Cotral – conclude – non potrà non incidere in maniera rilevante sul prossimo assestamento di bilancio che verrà discusso in Consiglio regionale”.

“Condivido

pienamente le considerazioni di Zingaretti – commenta Domenico De Vincenzi, prsidente di Cotral spa – rilasciate in merito alla prossima ricapitalizzazione di Cotral da parte della Regione dopo l’approvazione del Bilancio 2012 e primo trimestre 2013, sulla necessità di una svolta decisiva, anche in ordine alla gestione della società. Io stesso, da tempo, sono giunto a questa analisi e pubblicamente ho parlato della necessità improcrastinabile di intervenire con determinazione e scelte coraggiose sul trasporto pubblico. Da parte mia massima disponibilità su qualunque decisione assuma il presidente Zingaretti”.

“É bene ricordare al presidente Zingaretti – afferma in una nota il consigliere regionale del Pdl, Adriano Palozzi – che la deriva di Cotral spa non ha radici recenti e che, nel corso della mia presidenza, durata poco più di un anno, abbiamo cercato di rimediare lo sfascio compiuto nei cinque anni di precedente amministrazione. Tra l’altro, ho lasciato la guida dell’Azienda, quando la stessa registrava una perdita non superiore agli 8milioni di euro. sarebbe curioso capire come, in pochi mesi, si sia giunti a un passivo di oltre 25 milioni di euro. Se, poi, la svolta sui trasporti di Zingaretti inizia con la nomina a direttore regionale del comparto di Chiara Manetti, rinviata a giudizio, insieme all’allora assessore alla Provincia di Roma, Amalia Colaceci, per lo scandalo dei bus destinati ai disabili ma utilizzati per altri scopi, devo ipotizzare che il presidente o ci é o ci fa oppure, per quel che peggio, ha dimenticato tutte le promesse sulle trasparenza fatte in campagna elettorale. In ognuno dei tre casi, mentre il presidente gioca allo scaricabarile e affonda nell’imbarazzo di troppe nomine di personaggi che di trasparente hanno ben poco, ne faranno le spese soltanto i cittadini”.

Ti potrebbero interessare anche:

Il Partito Democratico ha conquistato Roma, arginata la valanga grillina
"Flash mob" per il ripristino del campo di Testaccio
Marchini, in campo ma corro con il mio simbolo
ELETTORANDO/ Salvini: "A Roma voglio vincere, Meloni unica candidata possibile"
Pioggia e vento: albero cade su auto ai Parioli. Due feriti
Ama: indagati per concussione il dg del Campidoglio e due dirigenti



wordpress stat