| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Fontana di Trevi, la peggior cartolina di Roma. Illegalità e degrado

Fontana di Trevi, bazar del degrado, l’invasione degli ambulanti abusivi è sconcertante. Così come la presenza/assenza dei vigili urbani e delle forze dell’ordine. Pronte ad intervenire solo se qualcuno si butta nella fontana ma assolutamente indifferenti alla illegalità diffusa che li circonda in quei mille metri quadrati di centro storico. Venditori di merce contraffatta e dipinti prestampati, medicanti, abusivi, intromettitori, bancarelle cenciose. C’è una folla di invisibili (per i vigili urbani) che montano banchetti e stendono teli. Comandano loro e loro accolgono le comitive dei viaggi organizzati che affluiscono nella piazzetta di uno dei monumenti-simbolo di Roma. Sono loro, con paccottiglia e merce contraffatta, a dare il benvenuto ai turisti. Proprio davanti alla Fontana, infatti, tra centurioni a caccia di scatti da farsi pagare a peso d’oro e bancarelle autorizzate di souvenir, spuntano ogni mattina decine di ambulanti che vendono cartoline, gadget, calamite, pupazzetti e bijoux. Il tutto appunto proprio davanti agli agenti della polizia municipale. Attorno, nelle strade limitrofe, una succursale di Piazza Navona, piccoli atelier di pittori abusivi, venditori di stampe con i monumenti e gli scorci della città . Sono decine, un tappeto impressionante, se sommati aglii ambulanti che assediano i turisti con la vendita di borse e di catenine realizzate con fili di ferro. Condimenti finale, i mendicanti, gli storpi,. Mancano i saltimbanchi e le scimmie. ma arriveranno. Degrado assoluto, a due passi dai palazzi del Potere. Roma assiste attonita, non esiste una azione di contrasti, il Campidoglio si è arreso. Prima di mettere mano ad operazioni complicate e cervellotiche la nuova Giunta potrebbe cominciare a misurare la propria capacità di azione da qui. Basta blindare la piazza, fermare, identificare, diffidare, multare, se necessario arrestare gli abusivi di tutti i tipi, i mendicanti, gli storpi. E chissenefrega se qualcuno imitando la Ekberg si vuole buttare nella fontana. E’ il male minore.

Ti potrebbero interessare anche:

“La formazione in cure palliative”, meeting di studio al Gemelli
Grasso: "Non consento si faccia a pezzi mia storia" . Tutto chiaro? Quasi
Borgo, controlli anti-abusivismo. Nove denunciati, sanzioni per 40mila euro
SPORT/Il Latina vuole uno stadio da serie A
Incidono i loro nomi sul Colosseo, turisti denunciati
CAMORRA/ Donna-boss uccisa, ipotesi di una guerra per la droga



wordpress stat