| categoria: gusto

Dal Gambero Rosso prima mappa del cibo di strada italiano

Focacce, panzerotti, bombette, piadine, frittatine, folpi, panini, e chi piu’ ne piu’ ne metta. Ovvero, alcuni dei piu’ ghiotti cibi italiani. Preparazioni tradizionali e tipiche da andare a ricercare magari in angoli sperduti della Penisola. Sapori veri e autentici da conservare gelosamente. E’ per questo che il Gambero Rosso si e’ lanciato in una nuova avventura ‘on the road’. L’idea? Tracciare la prima mappa del cibo di strada italiano. Con, come compagno di viaggio, Estathe’, infuso di foglie di the’, realizzato con ingredienti semplici e naturali, dissetante e pratico da bere, che si abbina benissimo ai piatti tipici dello street-food italiano ed e’ ideale da bere in ogni momento della giornata. Oltre 300 indirizzi selezionati dal Piemonte alla Sardegna, per una fotografia, insolita e gustosa, di un’Italia autentica custode di sapori che si perdono nella notte dei tempi. Storie molto spesso di famiglie che si tramandano i ‘segreti’ di generazione in generazione. Qui i protagonisti non sono grandi locali ma chioschi, botteghe, paninerie e pulmini itineranti. L’importante e’ il sapore. La selezione ha tenuto conto di qualita’ delle materie prime utilizzate, valorizzazione del territorio, originalita’ della formula. Il simbolo di una panchina accanto alla segnalazione indica inoltre la presenza di un parco nelle vicinanze del locale: un suggerimento in piu’ per assaporare in tutta calma. Ogni regione e’ introdotta da una sezione dedicata alla tradizione del cibo di strada e ai prodotti tipici e per ognuna di loro viene proposta una ricetta della preparazione piu’ significativa riproducibile anche da casa.

Ti potrebbero interessare anche:

Volpedo celebra la pesca, frutto simbolo del paese
L'Arte dei Vinattieri presenta: "Regalo d'autore, dono artigiano"
Antichi sapori tra Silone e Mazzarino
Piano di rilancio dell'antico Sesamo di Ispica
A tavola con l’arte, 12 ristoranti per 12 musei
A Roma il Maxxi cambia sapore, con idee cucina di Cristina Bowerman



wordpress stat