| categoria: In breve

“Non ho nemmeno i soldi per fumare”, 26enne si suicida

Un 26enne si è sucidato con un colpo di pistola a Meda, in provincia di Monza e Brianza, probabilmente perché non sopportava più di non riuscire a trovare un lavoro. Il particolare è emerso dai familiari, che lo vedevano molto preoccupato e depresso da tempo, cioé da quando aveva smesso di lavorare come muratore senza più riuscire a trovare una nuova occupazione: il settore dell’edilizia è uno di quelli che sono stati più penalizzati dalla crisi in ambito occupazionale.

I carabinieri stanno vagliando alcuni suoi scritti, ma non hanno ancora certezze su cosa lo abbia spinto al gesto. Verso le 11 i genitori, rientrando a casa e non vedendolo alzato, hanno sfondato la porta della sua camera trovandolo privo di vita con una pistola a fianco. Al momento non è chiaro come se la sia procurata, ma è probabile che pensasse al suicidio da qualche tempo. Da molto continuava a ripetere di “non riuscire a trovare niente” e di “non avere nemmeno i soldi per le sigarette”.

Ti potrebbero interessare anche:

GENERALI/ Greco, valuteremo Rcs e Mediobanca come investimenti
Autorità appalti, Meocci (indagato) si dimette da consigliere
Resta grave il bimbo soffocato da un hot dog all'Ikea
MAFIA/ Il commissario antiracket: troppe associazioni, va accertata la loro reale operatività
Priverno, al via i lavori per la Casa della Salute
Al tavolo del ristorante 4% di spreco, la Legge di Stabilità facilita donazioni di cibo



wordpress stat