| categoria: Dall'interno

Giallo Ragusa: Dna nel furgone del marito e nell’auto dell’amante


Il giallo di Roberta Ragusa potrebbe essere vicino alla soluzione. Sono attesi entro il fine settimana i risultati sui tamponi effettuati dal Ris di Roma sui veicoli esaminati. Si tratta di piccole tracce biologiche repertate sul furgone del marito, Antonio Logli, e sull’auto della sua nuova compagna, Sara Calzolaio. La Ragusa manca dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme (Pisa) dalla notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012.

– In particolare, secondo quanto appreso da fonti investigative, i rilievi avrebbero individuato alcune macchioline sia nel vano di carico del furgone della Geste, usato a lungo da Logli, unico indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere, e nell’abitacolo della Ford Fiesta rossa di proprietà della nuova compagna dell’uomo. In entrambi i casi tuttavia, spiegano gli inquirenti, si tratta di reperti molto piccoli dai quali non sarà facile estrarre evidenze scientifiche utili alle indagini.
Nelle prossime settimane saranno invece sentiti nuovi testimoni che potrebbero fornire indicazioni soprattutto sulla notte della scomparsa di Roberta Ragusa. I magistrati mantengono il massimo riserbo sulla loro identità, anche se non sembrano aspettarsi comunque rivelazioni decisive.

Ti potrebbero interessare anche:

Nuovo teste a Firenze: 'anche io seviziata dalla bestia'
Morto in carcere Pasquale Barra, accusò Tortora
Ora solare, stanotte lancette indietro di un'ora
Scuola multietnica nega la visita al vescovo
Brioni, da James Bond a 400 esuberi, Abruzzo trema
'VENEZIA NON È RISERVA',CENTRI SOCIALI CONTRO TORNELLI



wordpress stat