| categoria: gusto

Gaeta punta su suoi tesori, l’olio e e le olive

Gaeta è mare, arte, tiella, ma anche e soprattutto l’oliva di Gaeta. Per rendere onore alla tradizione olivicola della cittadina balneare dei basso Lazio è nato la ‘Festa dell’Olio e dell’Oliva Gaeta’ e il primo concorso “Il Montano Reale” che, come sottolineato i promotori, si caratterizza per un Test con assaggio alla cieca che stabilisce la preferenza dei consumatori. E sono stati tanti un Test i visitatori presenti alla fiera dell’Extravergine di qualità “Il Montano Reale” e della sua filiera, svoltasi a Gaeta nei giorni 12, 13 e 14 giugno 2013, nel suggestivo Molo Sanità. I tanti visitatori si sono trovati ad esprimere un giudizio sull’olio extravergine e sulle olive “Gaeta”.

Gli assaggiatori del Capol (Centro Assaggiatori produzioni Olivicole Latina) hanno fornito supporto tecnico, guidando i consumatori nell’assaggio di campioni di olio e di oliva Gaeta, rigorosamente anonimi, delle 23 aziende partecipanti al 1° Concorso “Il Montano Reale”. Presenti alla premiazione il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il presidente del CAPOL Luigi Centauri, il presidente dell’Aspol Giovanni D’Achille, il presidente della LILT di Latina Alessandro Rossi, il Capo Panel COI (Consiglio Oleicolo Internazionale) Giulio Scatolini.

Vincitori del 1° Concorso deciso dai Consumatori “Il Montano Reale”: Categoria: Olio Extravegine d’Oliva: 1° Classificato: Villa Pontina di Pontecorvi Lucio (Sonnino) Categoria: Olive di Gaeta: 1° Classificato: Soc. Coop. Unione Agricoltori Itrani (Itri) Categoria: Olive Itrana bianca: 1° Classificato: Az. Agr. Casino Re di Coletta Filomena (Sonnino).

Il premio della critica, conferito da una commissione di giornalisti, è andato: per l’Olio extravergine, all’Az. Agr. Maselli Giorgio di Maenza, per l’Oliva Gaeta all’ Az. Agr. Quadrino Aldo (Fondi) e per Itrana bianca all’Az. Agr. Di Russo Cosmo (Gaeta). Il premio speciale al migliore stand: Az. Agr. Iannotta Lucia (Sonnino) e Di Russo Cosmo (Gaeta).

Il profumo ed il gusto, tipici dei nostri buoni oli e olive di Gaeta, hanno immediatamente reso consapevoli tutti i partecipanti alle prove di assaggio di trovarsi a testare un prodotto di grande qualità. “La manifestazione – commenta il Capol, Centro Assaggiatori produzioni olivicole Latina – ha tutti i requisiti per candidarsi a divenire una delle più fiere di settore più prestigiose, ponendosi l’obiettivo di garantire la promozione della cultivar itrana detta anche gaeta, nonché la riconoscibilità delle diverse realtà produttive olivicole presenti nella nostra provincia, insieme allo sviluppo sostenibile del territorio ed alla valorizzazione di un paesaggio unico“.

Ti potrebbero interessare anche:

A Terracina cucina gourmet per il Pesce Calamita
Venchi investe su Padova, dove è partita la cioccogelateria
Esercenti, scambio eno-gastronomico europeo con degustazione di prodotti tipici
A Londra Mozzarella Dop è anche ice cream
L'8 novembre torna la "Castagnata" a Paganico Sabino
'Superfood' per il 25% degli italiani, ecco quelli della nonna



wordpress stat