| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Pressing Pdl in Pisana: la Regione riconosca al S.Lucia lo status di alta specialità

”Il contenzioso tra la Regione Lazio e la Fondazione Santa Lucia, che vanta crediti per cento milioni nei confronti dell’ente regionale certificati da numerose sentenze, e’ in una fase di stallo per la difficolta’ dell’Ente Regione a procedere alla valorizzazione e non ad una incomprensibile dequalificazione di questa struttura di eccellenza. Per questo, come membro della Commissione Sanita’ della Regione Lazio, ho effettuato oggi una nuova visita presso la Fondazione Santa Lucia, con l’obiettivo di fornire elementi alla conoscenza di una struttura che deve veder riconosciuto giuridicamente e finanziariamente lo status di alta specializzazione e non essere penalizzata”. A dichiararlo e’ Fabio De Lillo, Consigliere regionale del Pdl del Lazio. ”Dal caso Santa Lucia, attraverso la sensibilita’ del Consiglio regionale e la conoscenza diretta del territorio da parte dei Consiglieri e specialmente di quelli impegnati nella Commissione Salute, puo’ nascere una riflessione seria sulla valorizzazione di quella parte della Sanita’ del Lazio che non costa ma produce – continua – Per questo ho chiesto al presidente della Commissione Politiche Sociali e Salute Rodolfo Lena di concedere una audizione alla Fondazione e gia’ nella audizione in Commissione del 23 giugno chiedero’ al Commissario Zingaretti di comprendere la necessita’ di una soluzione urgente e concreta per il Santa Lucia, a vantaggio dei cittadini e di tutto il sistema sanitario regionale”. ”Visitando i reparti ed incontrando i familiari dei pazienti, che riferiscono di servizi eccellenti e risultati in alcuni casi miracolosi, ho potuto verificare come la Fondazione Santa Lucia fornisca ai cittadini del Lazio e del Paese prestazioni di alto livello ad un costo inferiore a quello medio delle strutture pubbliche: puo’ farlo perche’ punta sull’efficienza di gestione, perche’ attira pazienti dalle altre Regioni producendo un ricavo diretto per le casse regionali derivante dai pagamenti delle prestazioni da parte delle altre Regioni, e perche’ per la sua alta specializzazione e’ in grado di utilizzare i Fondi Europei”, spiega De Lillo. ”Il Santa Lucia e’ infatti un istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) che opera a livelli di eccellenza nella neuroriabilitazione e delle neuroscienze con 750 dipendenti e circa 450 studenti che seguono al suo interno corsi di laurea. Caso particolare, in un tempo di fuga dei cervelli dal nostro Paese, il Santa Lucia attira ricercatori da tutto il mondo e collabora per la sperimentazione sulla robotica con Centri di ricerca come l’Agenzia Spaziale Italiana all’interno di progetti di ricerca europei – prosegue – E’ di oggi la notizia che l’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema universitario e della ricerca, che ha presentato al ministro dell’Istruzione la classifica degli Istituti italiani elaborata sulla base dei risultati raggiunti, ha posto la Fondazione Santa Lucia ai primi posti, subito dopo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e prima del Cnr”. ”La Fondazione Santa Lucia non e’ dunque una utilitaria della Sanita’ in panne ma una Ferrari nel settore della cura, della ricerca e del biomedicale, un settore che gli indicatori dello sviluppo tecnologico indicano come il piu’ promettente per il futuro accanto alle telecomunicazioni: si tratta dunque di una risorsa alla quale il Lazio non puo’ rinunciare senza perdere servizi di alta qualita’ e senza perdere un polo produttivo all’avanguardia nel settore della Sanita”’, conclude.

Ti potrebbero interessare anche:

Il Parlamento si muove, arrivano commissioni speciali per esodati e debiti della P.A.
PD/ Dall'intesa a "contrordine compagni", film di una giornata da incubo
Sopaf, indagato per truffa il presidente dell'Inpgi
Molenbeek, roccaforte dell'Islam nel cuore di Bruxelles
Cto, addio all’unità spinale unipolare. Era l'unica in tutto il Lazio
Villa Litta e Villa Melzi in Lombardia, i parchi più belli d'Italia del 2016



wordpress stat